Nba, Golden State batte Houston, vince anche Oklahoma

Sfida senza storia tra Miami Heat e Detroit Pistons, con i padroni di casa che si impongono per 108-74

Sei le partite disputate nella notte Nba, con la sfida tra Houston Rockets e Golden State Warriors, vinta dalla formazione ospite 104-106, come match clou. Agli uomini di Mike D'Antoni non basta il solito James Harden da 29 punti e 10 assist. Il terzetto formato da Klay Thompson (30 punti), DeMarcus Cousins (27 punti) e Steph Curry (24 punti) trascina al successo la formazione guidata da Steve Kerr. Sempre ad Ovest, successo in rimonta per gli Oklahoma City Thunder contro i Brooklyn Nets per 108-96, grazi alla solita coppia formata da Russell Westbrook (31 punti, 12 rimbalzi e 11 assist) e Paul George (25 punti). Non basta alla compagine ospite un Spencer Dinwiddie da 25 punti.

Sfida senza storia tra Miami Heat e Detroit Pistons, con i padroni di casa che si impongono per 108-74. Il migliore è Justise Winslow con 16 punti. Non basta ai Pistons un Blake Griffin da 13 punti. Prosegue il momento difficile degli Orlando Magic, sconfitti sul campo dei Washington Wizards per 100-90 nonostante la doppia doppia di Nikola Vucevic da 20 punti e 14 rimbalzi. Ospiti trascinati da Bradley Beal con 23 punti. Nelle ultime due partite in programma i Phoenix Suns perdono in casa contro gli Utah Jazz per 97-114. Ospiti trascinati da Donovan Mitchell (26 punti), Rudy Gobert (18 punti e 20 rimbalzi), mentre ai padroni di casa non basta il solito Devin Booker da 27 punti. Netto successo infine per gli Atlanta Hawks contro i Memphis Grizzlies per 132-111. John Collins con 27 punti e 12 rimbalzi, Trae Young con 22 punti trascinano Atlanta.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata