Marco Belinelli
Nba, gli Spurs di Belinelli travolti dai Golden State

Solo 9 punti per Marco nella rovinosa sconfitta (141-102). Ma a San Antonio mancavano Aldridge e DeRozan. Battuti a sorpresa i Denver Nuggets dai Brooklyn Nets

Sette le partite disputate nella notte NBA, con un solo italiano in campo. Marco Belinelli e i suoi San Antonio Spurs nulla hanno potuto contro i campioni in carica di Golden State. I Warriors si impongono per 141-102 in una partita senza storia. Ma agli Spurs mancavano i due uomini migliori: Aldridge e DeRozan. Per Belinelli, entrato in quintetto base, 9 punti in poco meno di 25 minuti, mentre per Golden State ben sei uomini in doppia cifra con Klay Thompson autore di 26 punti, Kevin Durant di 23 e Steph Curry di 15. Sempre ad Ovest, James Harden firma la ventottesima gara consecutiva oltre i 30 punti (36) nel successo degli Houston Rockets per 127-101 sul parquet dei Sacramento Kings. Per il 'barba' anche un 8/13 dall'arco dei tre punti.

Non finisce di stupire il rookie Luka Doncic, che nel successo dei Dallas Mavericks per 99-93 sugli Charlotte Hornets, realizza per la terza volta una tripla doppia con 19 punti, 10 rimbalzi e 11 assist. Lo sloveno diventa il più giovane di sempre a riuscirci in NBA, con i suoi 19 anni e 343 giorni. LeBron James, infatti, riuscì nell'impresa a soli 20 anni e 100 giorni. Non bastano agli Hornets i 30 punti di Kemba Walker. Ad Est uno scatenato Giannis Antetokounmpo firma 43 punti nel successo dei suoi Milwaukee Bucks su Washington per 148-129. Ai Wizards non bastano i 30 punti di Bradley Beal. Bucks sempre più leader incontrastati nella Eastern Conference.

La sorpresa della notte è invece la vittoria dei Brooklyn Nets, trascinati da un super D'Angelo Russell autore di 27 punti. per 135-130 sui Denver Nuggets, Non bastano ai Nuggets i 25 punti, 14 rimbalzi e 10 assist di un sensazionale Nikola Jokic. Nelle altre gare della notte, i New Orleans Pelicans superano per 125-120 i Chicago Bulls con 31 punti di Julius Randle. Non bastano ai Bulls i 30 punti e 10 rimbalzi del finlandese Lauri Markkanen. Gli Utah Jazz, infine, battono i Phoenix Suns per 116-88 con 21 punti di Donovan Mitchell.

Per quanto riguarda le classifiche, a Est dominano sempre i Milwaukee Bucks (40 vittorie e 13 sconfitte) prima squadra nella Lega ad arrivare a quota 40. Seguono Toronto (38-16) e Boston che è risalita a 35-19. A Ovest comandano sempre i Golden State Warriors (38-15) davanti a Denver (37-17) e Oklahoma (34-19), Gli Spurs (32-24) sono al sesto posto e i Clippers dell'infortunato Gallinari all'ottavo (30-25)

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata