Nba: a LeBron il duello con Williamson, Antetokounmpo super
Nba: a LeBron il duello con Williamson, Antetokounmpo super

Nella notte i Los Angeles Lakers si impongono 122-114 sui New Orleans Pelicans. I Bucks travolgono gli Hornets

È un vero spettacolo la sfida tra i New Orleans Pelicans e i Los Angeles Lakers, possibile sfida da riproporre al primo turno di playoff. LeBron James e Zion Williamson sono stati superbi, con i Lakers che hanno avuto la meglio (114-122) nonostante l’assenza di Anthony Davis. King James risponde al rookie, che ha firmato il suo massimo in carriera da 35 punti, con una tripla doppia da 34+12+13 per la vittoria di Los Angeles.

Giannis Antetokounmpo travolge gli Hornets di Charlotte, una squadra che non ha più nulla da chiedere alla regular season, con 41 punti, 20 rimbalzi e 6 assist in 35 minuti. L'Mvp firma gli ultimi 7 punti dei Bucks che permettono a Milwaukee di mettere in cassaforte il sesto successo consecutivo: finale 85-93. Nonostante l'assenza di Luka Dondic, i Dallas Mavericks battono in trasferta i Minnesota Timberwolves 111-91. A trascinare gli ospiti ci ha pensato Kristaps Porzingis, autore di 38 punti, 13 rimbalzi, 5 stoppate e 4 assist, che sigilla così la sua miglior prestazione in stagione; per i padroni di casa miglior realizzatore è D’Angelo Russell con 16 punti e 7 assist.

Torna al successo Denver che supera Toronto 133-118, dopo il ko subito dai Clippers. Per Nikola Jokic arriva la 12^ tripla doppia stagionale che contribuisce alla terza sconfitta consecutiva dei Raptors. A proposito dei Clippers, la formazione di Los Angeles – guidata da Kawhi Leonard autore di 30 punti – strappa il successo, ed è il quarto di fila, ai Philadelphia 76ers, ai quali non basta uno Shake Milton in grande forma che realizza il suo nuovo massimo in carriera, 39 punti. Il finale è però 136-130 in favore dei Clippers.

I Sacramento Kings restano in corsa per la lotta all'ottavo posto a Ovest grazie al successo (106-100) contro i Pistons di Detroit. De’Aaron Fox decisivo nella frazione finale con 11 dei suoi 23 punti. Infine, i Wizards hanno avuto la meglio sui Golden State Warriors (110-124), cosa che non accedeva da sei anni, grazie al talento di Washington: Bradley Bral (4 punti, 8 assist e 5 recuperi). Ancora rimandato il rientro sul parquet di Steph Curry, hanno provato a far sentirne il meno possibile l'assenza Andrew Wiggins con i suoi 27 punti, 17 a testa per Eric Paschall, Mychal Mulder e Jordan Poole.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata