Basket: riparte l'Nba dopo lo stop per il covid

La stagione era ferma da marzo, omaggio a George Floyd da parte dei giocatori

Nella cosiddetta bolla di Orlando a Disneyworld è ripartita la stagione Nba ferma da marzo per il coronavirus. Ieri i primi due match con i successi di Utah Jazz contro New Orleans e dei Lakers sui Clippers nel derby di Los Angeles. Tifosi assenti e giocatori inginocchiati sul parquet contro il razzismo e l'uso eccessivo della forza da parte della polizia prima dell'inizio delle partite. Indosso una maglia con la scritta Black Lives Matters. 22 le squadre che si giocano un posto per i playoff per poi dare la caccia all'anello. Una full immersion per i tifosi: fino al 14 agosto, ci saranno almeno quattro e talvolta fino a sette partite al giorno, distribuite nelle tre arene del complesso Disney.