Barcellona insiste: 23 milioni per Handanovic. Moratti: No, resta

Milano, 13 giu. (LaPresse) - Giorni caldi in casa Inter, decisivi per il futuro della stagione. In attesa dei rinforzi chiesti da Walter Mazzarri, i nerazzurri si trovano ad affrontare il pressing sempre più insistente del Barcellona per Samir Handanovic. In più di un'occasione, Moratti aveva spiegato di ritenere il portiere sloveno, grande protagonista dell'ultima stagione, tra gli elementi incedibili. L'offerta avanzata dai blaugrana, sempre a caccia del sostituto di Victor Valdes, è però di quelle che non si possono rifiutare: 23 milioni di euro. Moratti ci sta pensando, ma chiederà al Barcellona di fare un ulteriore sforzo ed aumentare la cifra. In nerazzurro Handanovic potrebbe essere sostituito da Marchetti o il brasiliano Rafael. Intanto, sul fronte societario, è stallo sulla trattativa che potrebbe portare alla cessione di una parte delle quote societarie all'indonesiano Erick Thohir. Il magnate ha posto un ultimatum: risposta entro la fine di luglio, o salta tutto.

MORATTI - "No, credo che non ci sia niente, ho letto anch'io sul giornale, ma leggo parecchie cose che non sono vere, non posso smentirle tutte". Massimo Moratti replica così alle indiscrezioni di stampa riguardo la presunta trattativa in corso con il Barcellona per la cessione di Samir Handanovic. "Più facile sostituire un buon portiere o un buon centrocampista? Pensiamo che forse abbiamo bisogno di un centrocampista e non abbiamo bisogno di sostituire un portiere", chiarisce il presidente dell'Inter all'ingresso ai suoi uffici di Milano. "Se rimane Handanovic? Sì", taglia corto Moratti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata