Balbo: Roma deve ritrovare certezze, Garcia cambi qualcosa

Torino, 30 nov. (LaPresse) - "La Roma ha bisogno di calma e deve ritrovare le certezze che ha perso. Non cambierei Garcia, ma lui qualcosa deve cambiare perché la squadra non ha più un'identità di gioco ed è una vera delusione". Lo dice Abel Balbo, ex attaccante giallorosso, ospite della trasmissione 'Pezzi da 90' sull'emittente umbra Radio Onda Libera, interpellato sulla crisi della formazione di Rudi Garcia, reduce dal ko contro l'Atalanta. La Roma "deve trovare la calma e le certezze che ha perso. Non c'è un'identità di gioco. Manca un centravanti e Dzeko non sta rendendo per quello che ci aspetta", ha analizzato l'argentino. "Garcia - ha aggiunto - è l'allenatore e dunque ha una grande responsabilità. Ma non è tutta colpa sua perché vanno divise con i giocatori e la società. Ogni estate cambia 10-15 giocatori cedendo i migliori, specie in difesa che è il punto debole. Tecnico in bilico? Io non lo cambierei, però lui deve cambiare qualcosa".

Balbo ha poi detto la sua sul big match di stasera tra Napoli ed Inter: una partita "bella, piena di campioni, con in campo le due squadre più in forma anche se molto diverse tra loro. Il Napoli fa valere il possesso palla e la tecnica, l'Inter è fisica e più italiana. Il San Paolo trascinerà gli azzurri, così come Higuain che è un trascinatore incredibile. Un pronostico? Vince il Napoli, penso che abbia qualcosa in più dell'Inter". L'argentino ha poi parlato dell'altro posticipo, Sassuolo-Fiorentina: la squadra viola "gioca bene come il Napoli ma per lo scudetto ha una panchina troppo corta. Il Sassuolo è davvero una bella realtà del campionato". Quanto alla rinascita Juventus, "qualsiasi squadra può attraverso un momento di crisi. Adesso la Juve è tornata e l'ha confermato anche a Palermo dove ha vinto con una prestazione autorevole come s'era già visto in Champions". Anche l'altra squadra della Capitale, la Lazio, non attraversa un momento brillante: "Ha perso molto dall'anno scorso, sembrano due squadre diverse. La vedo un po' nervosa. Considero Pioli un ottimo allenatore".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata