Atletica, Straneo: Un po' di rammarico, l'oro era a un passo

Zurigo (Svizzera), 16 ago. (LaPresse) - "C'è un po' di rammarico, ero a un passo dall'oro, ma la francese è stata più forte". Queste le parole di Valeria Straneo ai microfoni di Rai Sport, commentando il secondo posto ottenuto nella maratona femminile agli Europei di atletica in svolgimento a Zurigo. "Stavo benissimo - ha aggiunto l'alessandrina analizzando la gara -, poi tra l'altro non faceva caldo, si riusciva a correre forte oggi".

"Ho cercato veramente fino alla fine di non lasciare spazio a Daunay, la conoscevo, verso il 39esimo km ho provato a vincere ma mi è venuto un crampo al polpaccio. Ho cercato di tenerli in standby ma appena spingevo mi si induriva il polpaccio, probabilmente è il percorso, quelle salite hanno lasciato il segno", ha ammesso l'azzurra.

Straneo è riuscita a confermarsi sul podio dopo il secondo posto dell'anno scorso ai Mondiali. "Sicuramente io non ho mai dato per scontato la medaglia anche se sicuramente ci speravo - ha proseguito la piemontese -. Sulla carta si poteva ambire al podio, ma le mie avversarie effettivamente erano tutte lì. Ci ho provato fino all'ultimo, peccato per questi ultimi 3 km, io spingevo ma non volevo che Augusto mi rimontasse".

Sul futuro la maratoneta 38enne non si è sbilanciata. "I Mondiali dell'anno prossimo? Non lo so, adesso vado in vacanza - ha ammesso Straneo -. Domani farò il tifo per i ragazzi, sono molto contenta. Non penso ci sarà un prossimo Europeo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata