Atalanta, Parra: Felice di essere qui, Bergamo mi piace molto

Bergamo, 18 ott. (LaPresse) - "La differenza si nota soprattutto nelle dimensioni: Buenos Aires è veramente molto grande e sotto questo aspetto Bergamo è difficilmente confrontabile. Però la nuova avventura in questa città mi piace". Così l'attaccante dell'Atalanta Facundo Parra, rispondendo alle domande dei tifosi nerazzurri tramite il sito ufficiale del club, mette a confronto i trascorsi nell'Independiente con lo sbarco nelle file degli orobici. "Abito vicino a Matheu, appena fuori dal centro - spiega l'argentino - perché amo la tranquillità e la sicurezza, ma in pochi minuti si arriva dappertutto e quindi siamo contentissimi". A proposito dei suoi anni con la maglia dei 'Diavoli Rossi', Parra rivela come il suo ricordo più bello da calciatore sia "certamente l'ultima stagione con l'Independiente. Siamo diventati campioni e tutto quello che è successo intorno alla squadra è stato davvero spettacolare: i tifosi ci hanno aiutato e poi sono esplosi i festeggiamenti per un titolo che davvero ha stregato tutti. Il ricordo più bello come uomo? Ho toccato il cielo con un dito - dice Parra - nel giorno in cui è nato Ciro: luglio 2011, un'emozione bellissima".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata