Argentina, Tevez raggiante: Felice per ritorno in Nazionale, ma contava vincere

Torino, 13 nov. (LaPresse) - "Sono molto felice. Mi sono divertito molto e abbiamo anche vinto, che era la cosa importante. Questo dà fiducia". Allegro e sorridente così Carlos Tevez ha parlato alla stampa argentina dopo l'amichevole di ieri sera dell'Albiceleste contro la Croazia. L'Apache, entrato nel secondo tempo al posto di Sergio Aguero, è tornato ad indossare la maglia della nazionale del suo paese dopo tre anni.

All' Upton Park di Londra, Tevez ha salutato i suoi vecchi tifosi del West Ham con cui ha militato nella stagione 2006/07: "Qui mi vogliono bene, ho lasciato un'impronta". Tornando al suo ritorno con l'Argentina, l'Apache ha raccontato come ha vissuto i momenti prima di entrare: "Ero tranquillo. Non volevo strafare, ho provato a leggere la partita e aiutare la squadra".

Sulle sensazioni provate dopo l'ingresso in campo, l'attaccante argentino della Juve ha detto: "Mi è piaciuto tutto. Ho provato a divertirmi. Si doveva dare profondità alla squadra, quando sono gli avversari erano chiusi. Ho dovuto mettermi alle spalle dei difensori infilandomi da dietro, cosa che ho cercato di fare. E non sono andato lontano dal gol". Infine, Tevez ha parlato del Tata Martino: "E' uno che lavora duro, non pensavo così tanto".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata