Argentina, scontri tifosi: fermato fratello di Lavezzi

Buenos Aires (Argentina), 12 dic. (LaPresse) - Diego Alberto Lavezzi, fratello dell'attaccante del Napoli e presidente del club di Villa Gobernador Galvez, il Coronel Aguirre, è tra le persone arrestate in seguito ad una sparatoria con i tifosi dell'Oriental. Le due squadre sono militanti nel campionato provinciale di Rosario. Il fratello del 'Pocho' è stato fermato per il possesso di una pistola 9 millimetri, come riportato dal quotidiano 'La Capital', ed è attualmente trattenuto nel commissariato di Alvarez per accertamenti.

L'incontro, che inizialmente doveva disputarsi a porte chiuse, è stato sospeso a quattro minuti dal termine, con la squadra di casa avanti per 4-0, per una rissa esplosa sugli spalti. Due persone sono rimaste ferite, una al braccio e una alla spalla, ma sono state già dimesse dall'ospedale. "E' un miracolo che non ci siano stati morti", ha commentato la polizia di Rosario.

Il procuratore di Ezequiel Lavezzi, Alejandro Mazzoni, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport per spiegare quanto accaduto in Argentina al fratello Diego, fermato in Argentina dopo essere stato trovato in possesso di una pistola negli scontri fra i tifosi del Coronel Aguirre e dell'Oriental, valida per il campionato provinciale di Rosario.

"Dopo la partita che è molto sentita ci sono stati degli scontri e quando lui è tornato verso la sua macchina si è trovato accanto una vettura della polizia - ha spiegato - Dentro l'auto i poliziotti hanno trovato un'arma ma assolutamente non era sua. La situazione è confusa. Pare che la macchina fosse stata aperta e speriamo che attraverso il numero di matricola si possa risalire al proprietario".

Mazzoni ha anche confermato che, dopo aver fornito la sua versione dei fatti, Diego Lavezzi è stato rilasciato. Infine il procuratore ha raccontato anche lo stato d'animo dell'attaccante del Napoli: "L'ha presa male e vuole capirci qualcosa di più. Lavezzi è un cognome importante in Argentina".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata