Andreazzoli: Vittorie panacea di tutti i mali della Roma

Roma, 8 mar. (LaPresse) - "Che le cose siano cambiate lo si vede dai risultati, dall'aria che si respira nello spogliatoio e da come si allenano. La vittoria è la panacea di tutte le malattie". Così l'allenatore della Roma, Aurelio Andreazzoli, nel corso della conferenza stampa alla vigilia del match contro l'Udinese. "Credo di essere stato bravo nel creare sinergie all'interno sia dello spogliatoio, che nella società e anche all'esterno. Nella serata con i tifosi in settimana, mi sono reso conto che c'era una dimostrazione di affetto che va aldilà delle mie richieste di aiuto".

Parlando proprio della compagine friulana, il tecnico giallorosso avverte: "Andiamo ad affrontare una squadra difficile sotto l'aspetto tattico. Sono rapidi e hanno in attacco un femomeno che è Totò Di Natale che sa fare tutto. Lo dimostrano i numeri - prosegue Andreazzoli - su come sia in grado di mettere i compagni in grado di essere decisivi. E' bravo ad essere un punto di riferimento per una squadra che pur cambiando spesso gli interpreti ha una sua fisionomia. Affrontare l'Udinese è un problema per tutti, perchè è una delle squadre più fastidiose".

Per Andreazzoli, la partita contro l'Udinese è una di quelle "da prendere con le molle, perchè non sai mai come interpretarla. Sai quali sono i pericoli e le difficoltà, ma un conto è dirlo e un conto è poi farlo in campo". Poi il tecnico giallorosso si è soffermato su alcuni singoli, a partire da Erik Lamela: "Può interpretare più ruoli perchè è sempre disponibile, ha grande corsa, ottima tecnica e vede la porta. Puoi sbizzarrirti con lui. La sua storia dice però che tutta la zona di centrodestra è il posto dove si sente pià a suo agio. È migliorato molto, è in grado di interpretatre situazioni che prima non risuciva a gestire".

Infine a proposito di De Rossi, Andreazzoli ha rassicurato tutti: "Può giocare in tutti i modi. È evidente che con Pjanic la coppia funziona in maniera particolare perchè hanno caratteristiche diverse. E' solo un problema di condizione, bisognava aspettare tre settimane per vederlo al meglio ed è già migliorato molto".

Andreazzoli ha convocato 21 giocatori per la sfida di domani sera contro l'Udinese al Friuli. Assenti gli infortunati Marquinhos, Pjanic, Destro e lo squalificato Bradley. Torna il brasiliano Castan in difesa. Questi i convocati: Lobont, Castan, Marquinho, Lamela, Osvaldo, Totti, Taddei, Goicoechea, De Rossi, Lopez, Perrotta, Piris, Stekelenburg, Dodo', Burdisso, Torosidis, Balzaretti, Romagnoli, Lucca, Florenzi, Tachtsidis.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata