Andreazzoli: Roma era sfiduciata, è tornato l'entusiasmo

Milano, 17 apr. (LaPresse) - "Cosa è cambiato nella ripresa? Negli spogliatoi ho detto che così non avevamo la speranza di ottenere l'obiettivo. Quando la squadra non riesce ad essere equilibrata, non è aggressiva, non mette in campo le proprie peculiarità e non rischia il passaggio, il risultato non può che essere quello di subire l'avversario". E' il commento di Aurelio Andreazzoli, allenatore della Roma, al termine della vittoria sull'Inter nella semifinale di ritorno di Coppa Italia. "Una volta ripreso l'ordine, senza il quale non puoi pretendere di giocare a questi livelli, sono uscite fuori le possibilità che sappiamo di avere", prosegue il tecnico giallorosso.

Andreazzoli spiega ancora una volta in che cosa è cambiata la Roma dopo il suo arrivo in panchina. "La squadra aveva già un gioco, poi - prosegue il tecnico - c'erano altre situazioni di cui abbiamo dovuto tener conto. Era una squadra sfiduciata, abbiamo dovuto ricostruire l'entusiasmo e anche un po' il senso di appartenenza a quelli che sono i colori della società. Abbiamo ricominciato a gioire per le vittorie".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata