Ancora guai per Balotelli, donna fotografa la sua Ferrari e lui la minaccia

Londra (Regno Unito), 23 ott. (LaPresse) - Non finiscono mai i guai per Mario Balotelli, l'attccante del Liverpool nell'occhio del ciclone per le sue prestazioni modeste e i comportamenti spesso fuori dalle righe. La stampa inglese riferisce che il giocatore dei Red è indagato dalla polizia di Manchester per presunte minacce verbali ad una donna.

L'episodio sarebbe avvenuto questo pomeriggio, intorno alle 15.00 ora inglese, a Wythenshawe. Balotelli avrebbe sorpreso una donna a fotografare la sua Ferrari e le avrebbe rivolto delle espressioni offensive. E' questo solo l'ultimo episodio in cui Balotelli è coinvolto e che h richiesto l'intervento delle forze dell'ordine, a settembre un'altra inchiesta era stata aperta per gli insulti razzisti ricevuti dal giocatore su su Twitter.

Secondo le ricostruzioni della polizia, Balotelli si stava recando a casa della madre quando ha notato una donna trafficare intorno alla su auto. E' stata proprio quest'ultima a chiamare gli agenti per denunciare che il calciatore le si era avvicinato "modo minaccioso" dopo aver notato che stava scattando delle fotografie all'auto.

Intanto dopo l'ultima opaca prestazione contro il Real Madrid, arriva una nuova difesa da parte del manager del Liverpool Brendan Rodgers. "Lo spettacolo di Mario Balotelli non è diverso per me. Viene trattato come qualsiasi altro giocatore", ha detto a proposito dell'ennesima deludente prova di Balotelli. "Abbiamo un'immagine di squadra qui, di come giocare, lavorare e per come rappresentiamo il club. Mi piacciono giocatori differenti. Mi piace la personalità individuale nelle persone con capelli e stivali colorati ma finchè non vedono se stessi come un individuo che è ciò che è importante", ha aggiunto il manager dei reds.

"Lui sta lavorando sodo e facendo del suo meglio per il Liverpool. Alla fine vedremo come che funziona, ma sta lavorando tantissimo in allenamento per migliorare la sua opportunità di segnare gol", ha aggiunto. "Finché fa del suo meglio questo è tutto quello che posso chiedergli come allenatore: ma è lo stesso per ogni giocatore non solo per Mario", ha dichiarato ancora Rodgers. Sullo scambio di maglia con Pepe nell'intervallo, il manager del Liverpool ha detto: "Qualsiasi decisione resterà tra di noi".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata