Ambrosini lascia Milan, l'agente: Più rispetto. Galliani si scusa

Londra (Regno Unito), 12 giu. (LaPresse) - Chiusa dopo 18 anni la sua esperienza al Milan, Massimo Ambrosini potrebbe proseguire la carriera in Premier League. Secondo quanto scrive oggi il Daily Mail, sul 36enne centrocampista marchigiano avrebbe messo gli occhi il West Ham. I contatti tra gli Hammers e Ambrosini vanno avanti da tempo, ma fino ad ora il giocatore avevo detto di voler attendere notizie dal Milan per un eventuale rinnovo. Sfumata questa possibilità, ora tutte le prospettive sono buone per essere prese in considerazione.

Secondo il Mail, Ambrosini vorrebbe giocare almeno un altro paio d'anni ad alto livello prima di accettare offerte dal campionato degli Stati Uniti. "Massimo vuole continuare a giocare. Ci sono diverse trattative in corso, stiamo valutanto ogni tipo di soluzione", ha dichiarato il manager del giocatore Moreno Roggi. "Lui preferirebbe andare all'estero, ma se dovesse arrivare una chiamata dall'Italia non sarà ignorata. Per ora c'è un'offerta del Hest Ham, mentre abbiamo già detto no a un club della Major League", ha aggiunto.

"Era una cosa che già si sapeva. Dopo Siena venne chiamato Bonera per rinnovare il contratto, e subito dopo anche Abbiati. Quindi già si sapeva che Massimo non avrebbe rinnovato. Ieri lo abbiamo saputo ufficialmente". Così Roggi ha poi commentato a Radiosportiva l'addio del centrocampista al Milan. "Sostanzialmente era una situazione già chiara. Magari questa ufficialità - ha aggiunto - poteva essere data con maggiore riguardo verso chi è stato il Capitano del Milan. Massimo ha aspettato il Milan fino alla fine, non è stata una scelta consensuale. Lo ha deciso la società in maniera univoca. Anche adesso ha nuove offerte".

Sul futuro del giocatore, Rossi ha ribadito: "Ora Ambrosini è un giocatore libero sul mercato, che sta bene e può scegliere. Moralmente si sente libero di andare dove vuole. Le voci sulla Fiorentina sono solo voci.. anche perchè alla Viola in quel ruolo manca un giocatore. Ma mai abbiamo avuto un sentore di questo interessamento. Ambrosini piace al West Ham, e anche ai club di Major League Soccer, ma quest'ultima prospettiva non interessa al giocatore".

"Mi dispiace molto salutare Ambro, è una decisione che mi vede emotivamente molto coinvolto. Mi scuso con Massimo se ancora non avevamo comunicato la decisione. Siamo stati combattuti per diversi giorni. Anche lui è molto dispiaciuto, ma alla fine le ragioni d'età hanno avuto il sopravvento sulle ragioni emotive". Così Adriano Galliani saluta Massimo Ambrosini ai microfoni di Milan Channel.

"Ambrosini è stato un grande calciatore del Milan - ha aggiunto l'amministratore delegato rossonero - ha fatto con noi 18 stagioni ed è incredibile. In 18 anni un bambino nasce e diventa maggiorenne e lui ha fatto tantissimo. Credo che sia un record il fatto che lui abbia vinto 4 scudetti con 4 allenatori diversi ovvero quello del 1995 con Fabio Capello, quello del 1999 con Alberto Zaccheroni, quello del 2004 con Carlo Ancelotti e quello del 2011 con Massimiliano Allegri".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata