Softball, finale scudetto: a Bollate si assegna il titolo

Serie in parità dopo le partite giocate a Bussolengo. Il tricolore passa per le mani delle lanciatrici Pauly, Cecchetti e Hyland, protagoniste dei primi due incontri. Sabato pomeriggio gara-3 e gara-4. Gara-5, se necessaria, domenica mattina.

Tutto in un weekend. Dopo l'1-1 della prima giornata di incontri, le Italian softball series si spostano in dove si deciderà la vincitrice del campionato. Sabato pomeriggio, in diretta su Lapresse.it dalle 17, MKF Bollate e Specchiasol Bussolengo si sfideranno in gara-3 e gara-4 di una serie finora molto equilibrata. Due partite diverse, quelle del weekend scorso, che hanno mostrato due squadre differenti ma ugualmente competitive: Bollate, cinica e spietata, che ha dominato gara-1 senza lasciare possibilità di replica alle avversarie e Bussolengo, combattiva e tenace, in grado di reagire subito e conquistare all'extrainning una gara-2 interminabile. E chissà che non ci sia bisogno anche di una gara-5, domenica mattina alle 11.00, per rompere l'equilibrio tra i due club che hanno dominato la regular season.

Non ci dovrebbe essere il maltempo, questa volta, a rovinare le sfide tra le squadre come successo a Bussolengo, quando la pioggia ha costretto prima a interrompere gli incontri, poi a spostare le partite alla domenica mattina. Chi ci sarà, invece, sono le protagoniste dello scorso weekend: le lanciatrici Sarah Pauly e Greta Cecchetti di Bollate e Sierra Hyland della Specchiasol, che nelle prime due gare hanno messo a segno una serie impressionante di strikeout, e le migliori realizzatrici delle due squadre, Amanda Fama e Marta Gasparotto. L'assegnazione dello scudetto passerà ancora una volta per le loro mani: per le venete sarebbe il terzo titolo nelle ultime quattro stagioni, mentre per le lombarde sarebbe il primo dopo 13 anni.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata