"A chi cade e riprende a nuotare". Bebe Vio dedica il suo oro a Manuel Bortuzzo

La campionessa paralimpica vince nel fioretto nella Coppa del Mondo a Sharja e manda un pensiero al nuotatore rimasto paralizzato dopo essere stato colpito da un proiettile

"Super felici con la medaglia. Dopo la sconfitta di dicembre a Kyoto avevo una voglia pazza di rifarmi! La dedica? A tutti quelli che cadono ma appena possono si rialzano e riprendono a correre... o a nuotare! ‍Daje Manuel!!!!". Bebe Vio torna a vincere e dedica il suo successo a Manuel Bortuzzo, il nuotatore ventenne di Treviso rimasto paralizzato dopo essere stato colpito per errore da un proiettile fuori da un locale di Roma. 

Dopo il secondo posto di Kyoto, Bebe Vio ha vinto l'oro nel fioretto durante la Coppa del Mondo a Sharja, negli Emirati Arabi Uniti, battendo 15-5 la cinese Zhou Jingjing. E il pensiero dell'atleta paralimpica è volato subito a Manuel, promessa del nuoto che a visto il suo sogno distruggersi, quasi a volergli dire non mollare, nulla è perduto. Guarda Bebe. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata