Iron Mike ricorda Maradona: "Nel 1986 abbiamo vinto entrambi i nostri Mondiali"

La classe non ha età. A 54 anni Mike Tyson ha stupito tutti, tornando sul ring e facendolo da campione in un match a tratti spettacolare contro il 51enne Roy Jones Jr.. L’incontro di esibizione disputato allo Staples Center di Los Angeles, negli Usa, è terminato in parità secondo i giudici Wbc a bordo ring. A vincere, però, sono stati i due pugili e gli organizzatori che hanno messo in piedi uno spettacolo tutt’altro che disprezzabile. Iron Mike è salito sul ring con dei guantoni neri per onorare “l’amico” Diego Armando Maradona scomparso da pochi giorni. “La mano di Dio, Maradona ci ha lasciato. Nel 1986 abbiamo vinto entrambi i nostri Mondiali. Era uno dei miei eroi e un amico. Lo rispettavo tanto, e ci mancherà”, ha detto Tyson. Jones si è presentato invece sul ring con guantoni e calzoncini in onore della leggenda dei Lakers Kobe Bryant, scomparsa lo scorso gennaio.

Nonostante l’età e la lunga inattività, l’ex campione del Mondo dei massimi Tyson ha mostrato una forma fisica invidabile e scorci della sua forza distruttiva. Dal canto suo, Jones (campione del Mondo in 4 categoria di peso diverse) è apparso in condizioni fisiche meno brillanti ma con sprazzi di classe da grande pugile. Due pesi massimi che non si sono risparmiati. Tyson e Jones hanno combattuto otto round di due minuti, con una boxe a tratti ancora di alto livello, ed entrambi hanno chiuso il match sorridenti e apparentemente sani dopo un evento molto insolito allo Staples Center. “E’ stato meglio che combattere per i titoli. Lo abbiamo fatto per scopi umanitari, così possiamo fare qualcosa di buono per il mondo. Dobbiamo farlo di nuovo”, le parole di Iron Mike, tornato sul ring dopo un’assenza di 15 anni.

Tyson ha fatto del suo meglio per mostrare la forma che lo ha reso una leggenda per una generazione di appassionati di boxe. Il pugile nato nel Bronx ha colpito più volte Jones al corpo e alla testa. “Ho pagato sicuramente i colpi al corpo, ma è stato un onore prendere i pugni di Mike. Comunque sono soddisfatto per il pareggio. Forse possiamo farlo di nuovo”, ha sottolineato l’ex campione del mondo Jones, considerato fra i pugili più forti della sua generazione. “Ti ho colpito con dei buoni colpi e li hai incassati”, ha replicato Tyson. “Lo rispetto”, ha aggiunto. Nonostante alcune critiche della stampa americana, lo spettacolo messo in piedi dagli organizzatori è stato completo, con il commento televisivo affidato niente meno che alla star dell’hip hop Snoop Dogg. Il match è stato trasmesso in pay per view negli Usa al costo di circa 50 dollari, a conferma dell’appeal che un campione e una icona dello sport come Tyson riesce ancora ad attirare su di sé.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata