Allegri: Vincere a Bologna vale un pezzo di scudetto
Contro gli emiliani Zaza titolare, Mandzukic-Chiellini quasi sicuramente pronti per il Bayern

 "Domani non dobbiamo pensare al Bayern Monaco, vincere a Bologna è fondamentale perché vale un pezzo di scudetto".  Parole di Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus nella conferenza stampa alla vigilia della gara contro il Bologna. "Ci consentirebbe di andare a + 4 sul Napoli e attendere la loro partita contro il Milan", ha aggiunto il tecnico bianconero. Allegri ha quindi ammonito sulle qualità del Bologna: "Sono una squadra tecnica e ben organizzata, stanno facendo bene perché hanno vinto a Milano contro il Milan e hanno battuto la Samp. Donadoni sta facendo un grande lavoro sotto l'aspetto dei risultati e del gioco". Allegri ha poi sottolineato che il Bologna domani "non ha niente da perdere, perché hanno una buona classifica vorrà batterci per essere la prima ad interrompere la nostra serie". "Domani abbiamo l'obbligo di prendere 3 punti importanti per la classifica - ha ribadito Allegri - perché sarebbe una vittoria in meno da fare verso la fine del campionato". "C'è grande entusiasmo, abbiamo raggiunto un obiettivo parziale ma ora senza farsi prendere da euforia dobbiamo lavorare partita dopo partita. Abbiamo raggiunto un equilibrio importante e siamo consci che domani sarà una gara da non sbagliare e dipende da tanti fattori", ha concluso Allegri.

ZAZA TITOLARE "Zaza lo considero un titolare come gli altri tre. Domani  a Bologna giocherà" ha annunciato Allegri"Dybala è quello che ha giocato più d tutti, ha avuto due-tre giorni di recupero. Ieri ha fatto un buon allenamento, non è detto che parta titolare. Potrei partire con Morata e Zaza per avere un cambio importante in panchina", ha aggiunto.  Sempre per quanto riguarda la formazione di domani, Allegri ha dato delle indicazioni importanti: "Cuadrado sta bene, Bonucci ha giocato un tempo e ha riposato. Rugani (contro il Napoli, ndr) ha fatto una buona partita e può giocare sia con Bonucci che con Barzagli che sta bene, fino a martedì c'è tanto tempo per recuperare. Abbiamo giocato anche alcune partite dove abbiamo fatto meno fatica con un risparmio energetico importante e credo domani sarà della partita. Dipende da chi metto in campo e per lo sviluppo del gioco". A centrocampo potrebbe esserci spazio per Pereyra. "Ha fatto dei buoni allenamenti e sta bene. E' un cambio importante, ha 45-60 minuti nelle gambe e dovrò valutare se farlo partire dall'inizio. Potrebbe anche giocare Padoin al posto di Cudrado. Lemina invece è stato influenzato, valuteremo oggi se è a posto. Il ginocchio è a posto. Asamoah viene da un infortunio alla cartilagine e nessuno si aspettava che fosse sempre a disposizione", ha detto Allegri. Il tecnico ha infine ricordato che "contro il Napoli era più decisiva per loro che per noi, domani invece non possiamo perdere punti per strada. Mancano 13 partite e bisogna fare un tot di vittorie e se la facciamo ne manca una alla quota scudetto".

NAPOLI NON MOLLERA' Il Napoli non mollerà un centimetro, ora siamo davanti e l'obiettivo è mantenere e migliorare la classifica". Così Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus nella conferenza stampa alla vigilia della gara contro il Bologna. "La quota scudetto credo si sia alzata di un paio di punti", ha aggiunto il tecnico bianconero.


 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata