Allegri verso il derby: Toro ci darà battaglia, per Juve fondamentale vincere

Torino, 29 nov. (LaPresse) - "Il Toro ci darà battaglia, per la Juventus sarà fondamentale vincere". Massimiliano Allegri, allenatore dei bianconeri, presenta così la sfida di domani contro il granata. Il tecnico elogia il collega dei 'cugini' Ventura, "è un ottimo allenatore, ha fatto dei buoni risultati, lo sta dimostrando anche negli anni al Toro. Ha fatto una grande stagione, quest'anno hanno gli stessi punti dell'anno scorso, è una squadra temibile, con un'ottima organizzazione di gioco e ottimi giocatori".

"Se è scattato qualcosa a livello mentale nella Juventus? La squadra ha sempre fatto risultati dall'inizio della stagione - analizza Allegri in conferenza stampa - è normale che ora con un nuovo sistema di gioco, ci siano stimoli diversi, più attenzione. I ragazzi stanno facendo bene, quando hai giocatori di ottima qualità è anche più facile cambiare le cose. Siamo in bel momento, ma ci vuole molto equilibrio, domani è una partita importante, il derby. Quello che abbiamo fatto fino ad ora nessuno ce lo toglie, ma non abbiamo fatto assolutamente nulla. Dobbiamo centrare degli obiettivi, come gli ottavi di Champions, dobbiamo aspettare la partita con l'Atletico, in campionato stiamo facendo bene, ma - avverte - c'è la Roma a 3 punti e mancano molte partite, c'è tutto in ballo. Nel calcio, si passa nello spazio di una settimana da essere una squadra forte a squadra di somari, quindi l'equilibrio deve regnare".

Su Vidal: "Deve giocare, ha fatto delle buone partite, il problema è che dall'esterno, se non fa gol, la sua prestazione non viene giudicata buona. Fino ad ora ha fatto 3 gol, è un giocatore importante, anche quando non fa gol. Ha bisogno di giocare, sappiamo com'è arrivato dopo il Mondiale. Magari è un filo indietro ma sono contento anche della sua prestazione contro il Malmoe e l'Olympiakos. Sta bene". Quanto ad Evra, "è uscito dall'infortunio, ha lavorato bene, è pronto e domani sarà della partita", chiarisce il tecnico della Juventus. "È un giocatore importante, vuole e deve dimostrare di poter fare ottime cose anche nel campionato italiano". "Il derby è sempre il derby - continua Allegri - è una partita diversa da tutte le altre, indipendentemente dai valori in campo. Domani si parte dallo 0-0, servirà giocare un'ottima partita. Troveremo una squadra che ha fatto una buona partita contro il Bruges, avranno più fiducia e ci daranno battaglia".

"Non sarà una partita semplice - mette in guardia l'ex tecnico del Milan - oltre al buon momento che sta ritrovando il Toro è sempre un derby, sono partite che fanno storia a sé. Ci sono stati derby dove i valori erano differenti ma le partite erano sempre molto equilibrate. Per noi è una partita fondamentale della classifica e dobbiamo cercare di dare continuità ai risultati". Quanto alla situazione di Asamoah, "martedi verra operato, i tempi saranno sui 3 mesi. Si valuterà nel recupero. Il mercato? ora c'è da concentrarsi su altre cose, è normale - dice - che la società si guardi intorno. La rosa per ora va bene così ma se c'è bisogno di fare qualcosa a gennaio la società sarà pronta".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata