Allegri: Tevez o Maxi Lopez? Mi riterrei comunque fortunato

Milano, 25 gen. (LaPresse) - "E' un quarto di finale e abbiamo il dovere di passare il turno per arrivare in semifinale, è un obiettivo della stagione. Noi giochiamo sempre per vincere, le partite contano tutte". Così in conferenza stampa l'allenatore del Milan Massimiliano Allegri presentando la sfida valida per i quarti di Coppa Italia contro la Lazio. "Scenderà in campo la formazione migliore" così il mister rossonero che annuncia già alcune scelte: "Giocherà sicuramente Seedorf, Mesbah potrebbe partire dal primo minuto e Bonera agirà da centrale. Ibra non credo partirà dall'inizio".

Per Allegri la possibilità di ritrovare la Juventus nell'eventuale semifinale non rappresenta uno stimolo in più: "Lo stimolo è arrivare in semifinale. Siamo nella seconda parte della stagione e ci sono partite che non possiamo sbagliare. Certo una semifinale con i bianconeri sarebbe di grande prestigio". Sugli avversari: "E' una Lazio competitiva - spiega il tecnico rossonero - domenica ha perso immeritatamente contro l'Inter. Ha giocatori di grande qualità ed esperienza, non sarà una partita facile". Allegri è ottimista sulla prestazione dei suoi uomini: "Vedo bene il Milan, abbiamo ancora margini di crescita. Abbiamo lasciato punti nel derby ma ci siamo rifatti a Novara, dove abbiamo giocato una buona partita sotto l'aspetto tecnico e dell'intensità".

"La trattativa per Tevez? La vivo normalmente, nelle fasi di mercato ci sono sempre delle telenovele. E' un'operazione di mercato che sta seguendo la società, vediamo come finirà. Io sono concentrato sulla squadra". L'allenatore rossonero non si sbilancia sul possibile arrivo di Maxi Lopez, in 'balottaggio' con l'attaccante del City come rinforzo: "Il Milan farebbe comunque un acquisto importante. La società ha preso già diversi campioni, mi ritengo fortunato". Sull'argentino: "Abbiamo fatto valutazioni, vediamo cosa succederà in queste settimane. E' un giocatore importante altrimenti non l'avremmo scelto". Nessuna preoccupazione per le assenze a centrocampo: "Ne ho in abbondanza. Flamini tra due settimane si riaggregherà anche se ci vorrà del tempo. Aquilani è sulla via del recupero, sono contento di quello che ho e siamo fiduciosi".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata