Allegri: Servirà prestazione ancora migliore rispetto all'andata

Barcellona (Spagna), 11 mar. (LaPresse) - Speriamo di essere bravi a non farci fare la festa. E' una gara difficile e servirà una prestazione migliore dell'andata". Parole del tecnico del Milan, Massimiliano Allegri, ai microfoni di Sky Sport, alla viglia della gara di ritorno degli ottavi di finale contro il Barcellona. "Domani sera i ragazzi devono essere bravi a sfruttare le possibilità che avremo per cercare di fare gol ed avere serenità nel giocare al calcio per quanto possibile visto che la gara la faranno loro - ha aggiunto - pensare di gestire il 2-0 non avrebbe senso".

L'allenatore ha poi parlato delle condizioni dei calciatori: "Mexes? Se non c'è lui ci saranno Bonera o Yepes quindi sono tranquillo e sereno - ha precisato - De Sciglio centrale? In questa gara mi pare un azzardo". Il pensiero si è poi spostato sull'assenza in attacco di Pazzini: "Abbiamo diverse soluzioni è la partita sarà lunga", ha detto. Poi una battuta su Tito Vilanova: "Gli faccio gli auguri di pronta guarigione. Con lui sarebbe stata ancora di più una festa di sport". L'allenatore toscano ha poi rivolto un pensiero al presidente Silvio Berlusconi: "Sarebbe stato bello averlo in tribuna per vedere una squadra di ragazzi che è arrivata a giocarsi una qualificazione dopo una bella gara di andata dove nessuno ci credeva - ha concluso - se mi ha telefonato? No, non ancora".

"Loro hanno tanti campioni ma anche noi siamo pronti a questa partita. Messi ci può fare anche due gol ma se noi segnamo, andiamo avanti. Ma non c'è solo lui". Gli ha fatto eco il capitano Massimo Ambrosini. "L'atteggiamento è quello che condiziona il risultato - ha aggiunto - Quello che questa squadra deve fare è quello di affrontare la partita nel giusto modo. Ci penso dalla fine della gara d'andata, è un'occasione che va sfruttata con tutta la serenità del mondo e più uno è preoccupato e più si rischiano brutte figure. Dovremo giocare con molto coraggio e il vantaggio diventerà importante se giocheremo in maniera propositiva. Se pensiamo solo a difenerci non ci siamo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata