Allegri sconsolato: Barça straordinario, Milan con poca esperienza

Barcellona (Spagna), 12 mar. (LaPresse) - "Credo che stasera il Barcellona abbia fatto una gara straordinaria, soprattutto nella prima mezz'ora, anche se non hanno tirato molto in porta". Così Massimiliano Allegri commenta ai microfoni di Sky Sport l'eliminazione del Milan negli ottavi di finale della Champions League. "Nel primo tempo abbiamo avuto tante difficoltà nell'uscire, ma dopo tutto la qualificazione si giocava sul filo di lana - prosegue il tecnico rossonero - era una questione di centimetri ed è andata così: il palo di Niang e il gol subito nell'azione successiva". E' un Allegri inevitabilmente deluso: "Questa sconfitta dispiace, per la società, per i ragazzi che volevano fare la grande impresa e se la meritavano. Nonostante tutto fino alla fine l'abbiamo tenuta in piedi ed abbiamo avute diverse occasioni per far gol. E' una squadra giovane con poca esperienza di Champions".

"Credo che stasera contro questo Barcellona era difficile e - dichiara ancora Allegri - nonostante tutto, abbiamo tenuto la partita in piedi, perché all'ultimo, nonostante il 3-0, abbiamo avuto due o tre situazioni che potevano svilupparsi meglio. La nostra è una squadra che ha bisogno di crescere, c'erano cinque debuttanti in Champions e dispiace perché c'erano grandi aspettative dopo l'andata". Milan che ora deve puntare tutto sul campionato e sulla rincorsa al secondo posto: "Domenica abbiamo il Palermo e il nostro obiettivo è quello di cercare di centrare l'obiettivo per giocare nuovamente la Champions League l'anno prossimo. Credo che i ragazzi non devono assolutamente abbattersi, perché questa è una partita che gli aiuta a crescere, che ci deve fra crescere tutti".

L'amarezza però è tanta: "Sapevamo delle difficoltà e, quindi, dispiace. Il calcio è questo, all'andata abbiamo fatto gol su un rimpallo, con una palla è rimasta lì, oggi, la palla dell'1-1 a otto minuti dalla fine del primo tempo, voleva dire quasi la qualificazione e, invece, così non è stato. Il Milan ha fatto il possibile, sia all'andata che al ritorno per cercare di eliminare questo Barcellona e credo che siamo arrivati a giocarci la qualificazione in modo inaspettato da parte di tutti. Dispiace perché, come capita spesso nel calcio, con un pizzico in più di fortuna, magari, eravamo qui a commentare un'altra partita sull'azione di Niang", conclude Allegri.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata