Allegri più lontano, Roma pensa al piano B. E spunta anche Zeman

Milano, 31 mag. (LaPresse) - Allegri sembra riavvicinarsi al Milan e la Roma pensa al piano B. La situazione tra Milan e tecnico resta ancora in attesa di definizione e l'unica certezza arriva dalle parole di Berlusconi che ha annunciato un incontro risolutivo entro domenica sera. Tutto può ancora accadere, ma il club giallorosso non può permettersi di sprecare altro tempo e restare a bocca asciutta se alla fine il mister livornese verrà confermato sulla panchina rossonera. Senza contare che la Roma non ci sta a vedersi considerare da Allegri una sorta di ripiego.

A Trigoria, dunque, si pensa alle alternative. I nomi più 'papabili' arrivano dall'estero: Brendan Rodgers del Liverpool, Rudi Garcia del Lille, Blanc, Bielsa, Rijkaard. In Italia si seguono, tra gli altri, Pioli, Di Francesco, Donadoni e Colantuono. E non è escluso nemmeno un ritorno che avrebbe del clamoroso: Zdenek Zeman. Il boemo ha ancora un anno di contratto con i giallorossi e non avrebbe problemi ad accettare nuovamente il ritorno nella Capitale. La situazione dopo il suo esonero, sostanzialmente, non ha avuto i miglioramenti sperati. Chissà che a Zeman non venga data l'ennesima occasione.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata