Allegri: Non lascio, il Milan si riprenderà

Malaga (Spagna), 24 ott. (LaPresse) - "Stasera abbiamo pagato una disattenzione in occasione del gol, loro premevano ma non avevano quasi mai tirato in porta. In queste situazioni abbiamo buttato un pò troppi palloni e forse ci manca lucidità negli ultimi 30 metri quando sbagliamo qualche passaggio di troppo". Lo ha detto l'allenatore del Milan, Massimiliano Allegri, al termine del match di Champions League perso contro il Malaga.

"Bisogna fare cose semplici - spiega il tecnico ai microfoni di Sky - trovare il risultato anche attraverso delle brutte prestazioni. Nel primo tempo non abbiamo corso quasi nessun pericolo, mentre noi ne abbiamo create 4-5". Allegri spiega la difesa a tre: "Era un pò che ci pensavo, l'abbiamo provata anche prima di altre partite. Così riusciamo a gestire meglio la palla".

Allegri è comunque fiducioso: ""Dimettermi? Non ho intenzione di lasciare il Milan, non fa parte del mio carattere e ho molta fiducia nei ragazzi. In campionato ne verremo fuori, in Champions siamo comunque secondi. Ci giocheremo nelle prossime partite il passaggio del turno. Sono convinto che la squadra si riprenderà perchè abbiamo perso delle partite anche per un pò di sfortuna. Speriamo che da sabato cambi la musica".

"Cerchiamo di guardare il lato positivo: abbiamo dato tutto, è un momento particolare, abbiamo dei limiti e dobbiamo cercare di superarli". Così Massimo Ambrosoni ai microfoni di Mediaset al termine del match di Champions League perso dal Milan in casa del Malaga. "L'esperimento con la difesa a tre non è andata male, possiamo riprovarlo. Ora dobbiamo alzare la testa e lavorare duro - conclude - se bisogna lavorare quando le cose vanno normali, quando vanno male devi farlo ancora di più".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata