Allegri: Due terzi scudetto passano da Empoli e Parma. Spiaciuto per caso Marchisio

Torino, 3 apr. (LaPresse) - "Due terzi dello scudetto passeranno tra la partita di domani e quella di Parma". Così Massimiliano Allegri, alla vigilia della sfida casalinga contro l'Empoli.

"FORMAZIONE DI DOMANI ANCORA DA DECIDERE". Interpellato sulla formazione di domani, il tecnico bianconero sottolinea che ci sono "molti punti interrogativi. Ieri sono rientrati gli ultimi due, Tevez e Pereyra e oggi dovrò valutare le condizioni di entrambi, come per gli altri per cercare di mettere in campo la formazione migliore. L'Empoli - avverte il tecnico bianconero in conferenza stampa - è una squadra che sta facendo molto bene, ha fatto ottime cose durante questo campionato, viene da 8 risultati utili. Bisognerà essere bravi a ricalarsi con la testa nel campionato. Siamo a 10 giornate dalla fine, ci mancano ancora un po' di punti e un po' di vittorie per vincere il campionato".

"IN ATTACCO? VEDIAMO COME STA TEVEZ". "Chi potrebbe giocare come regista? Dipende dall'allenamento di oggi", spiega il tecnico. "Pirlo e Marchisio sono fuori, Pogba non c'è, quindi i centrocampisti a disposizione sono Sturaro, Padoin, Vidal e Pereyra. Vedremo". Quanto alle scelte per l'attacco, "voglio vedere come sta Tevez, se sta bene e non ha risentito del fuso orario domani gioca. Anche gli altri stanno tutti bene", assicura Allegri. "Poi la partita dura 100 minuti, c'è bisogno dei cambi in questo momento della stagione, dove c'è anche un po' di stanchezza. Soprattutto nell'ultima mezz'ora di partita i cambi sono molto importanti, con giocatori che riescono ad entrare subito in partita".

MOLTI GLI INFORTUNATI. Allegri traccia poi il quadro delle condizioni fisiche degli infortunati: "Pirlo è in ritardo nel recupero, domani non sarà a disposizione e quasi sicuramente non lo sarà neanche martedì. Per Pogba - continua - c'è ancora un bel po' di tempo, speriamo di rivederlo il prima possibile, ha 22 anni e i tempi si possono accorciare. Asamoah sta andando benino, però potrebbe essere un regalo di fine anno. Romulo torna la prossima settimana dall'ultimo controllo in Brasile e speriamo di averlo a disposizione, ma è tanto che non gioca. Caceres è fuori e non rientrerà per il finale di stagione. Marchisio la prossima settimana è a disposizione".

"CAMPIONATO E' ANCORA APERTO". Ancora sulla corsa scudetto: "Il campionato non si è ancora deciso, vediamo se saremo bravi a chiuderlo prima. Vincere non è mai semplice, soprattutto per la Juventus, visto che tutte le squadre lottano alla morte contro di noi. Fino a questo momento abbiamo fatto un buon lavoro, ma siamo alla stretta finale, mancano 2 mesi e giochiamo su tutti e tre i fronti. Ora più che mai - aggiunge - dobbiamo essere molto bravi".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata