Allegri: Contro il Chievo per il Milan conta solo vincere

Milano (Italia), 26 nov. (LaPresse) - "Domani sarà una partita differente da mercoledì, con il Barcellona c'è stata grande tensione e non sarà facile ricalarsi nella realtà del campionato". Lo ha detto Massimiliano Allegri nella conferenza stampa alla vigilia della partita tra Milan e Chievo. "Da qui a dicembre dobbiamo fare più punti possibile per raggiungere la vetta o essere almeno a un punto", ha aggiunto.

Si torna poi a parlare del match contro il Barcellona: "Dalla partita di mercoledì usciamo bene, deve essere un punto di partenza per far crescere l'autostima per giocare alla pari con tante squadre in Europa. In questo momento però - dichiara Allegri - considero Barcellona e Real Madrid di livello superiore". Poi ammonisce: "Ora però c'è il Chievo, pensiamo solo a quello e a fare i tre punti".

"Tevez? E' un giocatore del Manchester City, non mi sembra corretto parlarne. In questo momento dobbiamo essere concentrati solo sui giocatori che abbiamo a disposizione, dal primo gennaio vedremo cosa succede con il mercato". Allegri glissa invece sulla notizia che da qualche giorno campeggia su tutte le prime pagine dei giornali, vale a dire la trattativa per il possibile arrivo di Tevez al Milan. Il tecnico rossonero è per il momento concentrato solo sul Chievo. "Dobbiamo essere prima di tutto prnti noi, perchè è una squadra che gioca bene, concede poco e bisogna essere bravi a capire che sarà tutt'altro che una partita semplice".

"Berlusconi? Dopo la partita con il Barcellona non ci siamo incrociati, ma abbiamo parlato ieri sera. C'è molta serenità e unità di intenti anche perchè problemi non ce ne sono visto che siamo vicini alla vetta in campioanto e abbiamo passato il turno in Champions con ampio anticipo", ha aggiunto l'allenatore del Milan. "Dobbiamo solo lavorare per raggiungere gli obiettivi prefissati ad inizio stagione", ha aggiunto il tecnico.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata