Allegri: Contento per risultati, ma rincorsa lunga e dobbiamo crescere

Milano, 15 dic. (LaPresse) - Contento "dei risultati, che sono la cosa più importante e per il fatto che riusciamo a trovare il gol". Così si definisce l'allenatore del Milan Massimiliano Allegri, tracciando un bilancio delle ultime partite, alla vigilia della partita con il Pescara. "Abbiamo fatto buone gare dal punto di vista dell'intensità fisica e mentale", prosegue in conferenza stampa il tecnico rossonero. "E' vero - dice - che ogni tanto ci addormentiamo in certe situazioni, quando la partita sembra facile. Su questo dobbiamo migliorare. La squadra - continua Allegri - lo sta facendo e domani va fatto molto di più perché è una partita difficile".

"Non dobbiamo sottovalutare il Pescara, ma averne grande rispetto, come abbiamo fatto contro la Reggina". Così Allegri, presentando la sfida di domani contro gli abruzzesi a San Siro. La squadra di Bergodi, prosegue il tecnico rossonero, "sta facendo bene. A Napoli è rimasta in partita fino al gol del 3 a 1. Domenica (contro il Genoa, ndr) ha rischiato in qualche situazione ma poi ha vinto meritatamente. E' una squadra compatta che concede poco, verrà a San Siro con una condizione mentale in miglioramento". A detta di Allegri, al Milan domani servirà "attenzione e buona tecnica". "Dovremo fare - prosegue - un'ottima prestazione e, attraverso questa, vincere. Dobbiamo arrivare alla sfida con la Roma con meno punti di ritardo possibile e per questo non dobbiamo sbagliare".

"Spero e credo di non perdere Robinho". Allegri si augura che l'attaccante brasiliano non venga ceduto a gennaio, come invece suggeriscono le indiscrezioni di mercato. "Anche quest'anno - spiega il tecnico del Milan - si sta dimostrando decisivo. Ha sempre fatto delle ottime prestazioni. Vedremo a gennaio cosa succederà. Spero e credo di non perderlo".

Allegri commenta le ultime visite del presidente Berlusconi a Milanello, ormai una consuetudine alla vigilia delle partite della squadra: "Non è un portafortuna, lui è il padrone della società, ha entusiasmo", spiega il tecnico rossonero alla vigilia della partita con il Pescara. "A lui piace venire a Milanello, ultimamente lo ha fatto spesso e questo fa piacere a tutti, è carismatico". "Lo abbiamo visto ieri. Oggi - aggiunge Allegri - a causa del maltempo, non è riuscito a venire. Ma è riduttivo dire che è un portafortuna del Milan".

"Siamo a cinque punti dal sesto posto. La rincorsa - puntualizza il tecnico - è ancora lunga. Cerchiamo di vincere domani, poi ci prepareremo per la partita di Roma". Il tecnico rossonero non si sbilancia sul tema mercato, dopo che Berlusconi ha annunciato l'arrivo di 3-4 rinforzi. Con Galliani "ci vedremo in settimana. Andranno fatte delle valutazioni in base a quello che dovrà uscire e a quello che magari può entrare", spiega il tecnico rossonero. Interpellato sulle condizioni di Pato, Allegri chiarisce che il brasiliano sarà a disposizione "per il 6 gennaio".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata