Allegri: Con Berlusconi dopo tre anni rapporto ottimo

Milano, 11 mag. (LaPresse) - "Con il presidente non ho mai avuto problemi. C'è un rapporto di lavoro e affettivo dopo 3 anni. Sono state delle delle cose, magari anche ingigantite perchp il presiddente quando parla fa clamore. Ma sono cose che mi fa piacere, perchè sono di stimolo. Non possiamo essere d'accordo su tutto ma questo non vuol dire che vi siano problemi tra di noi". Così Massimiliano Allegri nel corso della conferenza stampa alla vigilia del match di campionato contro la Roma. Parlando dei giallorossi, il tecnico rossonero ha detto: "La Roma è una squadra sempre difficile da affrontare, imprevedibile e con grandi qualità tecniche. Noi siamo preparati ad incontrarli, le nostre motivazione dovranno essere più forti. Sia noi che loro abbiamo un solo risultato, la vittoria, vogliamo chiudere in bellezza la stagione davanti ai nostri tifosi".

Tornando sulle parole del presidente di Confindustria Giorgio Squinzi, tifoso del Milan, che ha rivelato alcune critiche di Berlusconi ad Allegri, il tecnico replica: "Il presidente credo si riferisse all'esclusione di El Shaarawy a Napoli. Secondo me non stava attraversando un buon momento, ma in quel momento tutti la pensavano come il presidente. Mi sembra una cosa normale, a volte anche gli amici più stretti mi dicono che non capisco niente".

"Valzer delle panchine? Non ho alcuna idea in testa, su più di una panchina non si può stare e vedremo a fine stagione. Comunque io ora sono l'allenatore del Milan", ha assicurato il tecnico rossonero. Ad Allegri viene poi chiesto della designazione di Rocchi di Firenze: "E' un bravissimo arbitro, non ci avevo pensato nemmeno. Ci ha arbitrato già tre volte, noi dobbiamo giocare e non pensare che possa condizionare la partita. E' normale che a fine stagione ci sia più tensione, ma noi siamo sereni per la designazione di Rocchi".

"Balotelli? Sta bene ed è recuperato. Per il Milan e per il calcio italiano, questo club ha riportato qui un patrimonio nostrano. Sta facendo molto bene e si sta mettendo sempre a disposizione della squadra". Così Massimiliano Allegri a proposito dell'attaccante italiano, che non si è allenato nella giornata di ieri. "Nonostante sia tanti anni che gioca a grandi livelli è ancora molto giovane. E' un ragazzo che si diverte ma ora si sente anche protagonista di una squadra", ha aggiunto. Allegri glissa le domande di mercato su Cerci e Ljajic. "Parlare di mercato ora non ha senso, poi ad obiettivo raggiunto parleremo di futuro", dichiara.

"Sono tre anni che il Milan alla penultima giornata gioca con la maglia dell'anno dopo. Il logo Champions? Montella è molto attento a tutto". Massimiliano Allegri risponde a distanza a Vincenzo Montella, che sulla foto delle maglie del Milan del prossimo anno con il logo Champions, aveva invitato a non guardare troppo avanti e aspettare.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata