Allegri:Brutta partita, bravi a crederci. Kakà?Ha fatto una buona gara

Torino, 14 set. (LaPresse) - "Era una partita che a quattro, cinque minuti dalla fine era persa, i ragazzi sono stati bravi a crederci, abbiamo giocato una brutta partita contro un buon Toro, che ci ha creato delle difficoltà in contropiede, dovevamo avere un po' più di pazienza, continuare a gestire la palla". Massimiliano Allegri ha commentato così la sfida il pareggio ottenuto dal Milan in extremis con il Torino. "Cerci e Immobile hanno fatto una buona partita ed è normale che in contropiede potessimo avere delle difficoltà - ha evidenziato l'allenatore toscano - Quindi, non è stata assolutamente semplice". A proposito del convulso finale, il tecnico rossonero ha spiegato che "la palla è andata fuori, l'avevamo noi in mano, abbiamo battuto veloce e il Torino non ha fatto a tempo a fare la sostituzione e noi abbiamo giocato - ha raccontato Allegri - Credo che sono cose che possono capitare. E' normale che il Torino, in vantaggio di due reti a quattro minuti dalla fine, si senta un po' derubato, ma credo che noi abbiamo giocato in modo regolare in quel momento lì. Tra l'altro, ho chiesto io di battere velocemente perché vedo che stavano chiamando il cambio".

"Era tanto che non giocava, tra l'altro, sotto l'aspetto dell'impegno e dell'intensità, ha fatto anche, secondo me, una buona partita, non si è risparmiato". Questo il giudizio di Massimiliano Allegri a proposito della partita giocata da Kakà nella sfida con il Torino. "Diciamo che bisogna sistemarsi un attimino, perché eravamo abituati a giocare con un sistema di gioco, con certi tipi di giocatori, in questo momento li abbiamo cambiati e, quindi, dobbiamo ritrovare un certo equilibrio - ha aggiunto l'allenatore del Milan - Bisogna ritornare a lavorare di più come squadra, perché abbiamo preso 5 gol in tre partite e questo non va bene".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata