Allegri: Balotelli pronto. Milan non deve più fermarsi

Milano, 9 feb. (LaPresse) - "Balotelli subisce la pressione mediatica oltre misura. Tutto quello che fa viene esaltato sempre ai massimi livelli. Quando viene al campo ci dà dentro, è sempre puntuale e si allena bene. Per questo non ho problemi". Così Massimiliano Allegri nel corso della conferenza stampa alla vigilia del match contro il Cagliari, a proposito della prima 'balotellata' e vale a dire la multa presa dall'attaccante all'aeroporto di Linate.

Parlando dei giovani attaccanti del Milan, Allegri ammonisce: "Dall'esterno è più facile esaltare quello che stanno facendo questi ragazzi. Ma a parte Balotelli che è già da 5-6 anni nel giro delle grandi squadre, El Shaarawy da due anni e Niang addirittura da pochi mesi sono alla ribalta. Bisogna andare calmi, gestirli nel migliore dei modi. Perchè i giovani possono creare entusiasmo ma in un attimo perdere la misura. Non abbiamo ancora fatto niente".

"Siamo a ridosso della terza posizione, ma ora dobbiamo rimanerci per non vanificare tutto", prosegue Allegri nella conferenza stampa. "I ragazzi hanno fatto una bella rincorsa ma ora viene il difficile. Dobbiamo rimanersi e non perdere più punti - prosegue il tecnico - sapendo che siamo arrivati dopo una partenza ad handicap. Dobbiamo ora evitare cali di tensione, le gare diminuiscono e lasciare punti per strada diventa pericoloso".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata