Allegri: Al Milan servono continuità e gol ma sento fiducia società

Milano, 14 ott. (LaPresse) - "Per migliorare la classifica dobbiamo trovare la continuità di risultati. E poi, importantissima, una media realizzativa più alta", parole del tecnico del Milan, Massimiliano Allegri, in un'intervista concessa a Milan Channel. "Noi le occasioni le creiamo e il gioco è in miglioramento, ma se il gol non arriva e di conseguenza nemmeno i risultati, si tendono a vedere le cose più nere di quelle che in effetti sono", ha aggiunto. In ogni caso l'allenatore toscano ha specificato che: "Dobbiamo migliorare, ma i ragazzi non devono responsabilizzarsi in maniera eccessiva, devono giocare per loro stessi, per la Società e per tutte le persone che lavorano con noi a Milanello. Sono ottimi professionisti. Risaliremo. Non bisogna mettere le cose a posto da un giorno all'altro e non sarà una partita a pregiudicare la nostra risalita in campionato".

L'allenatore ha parlato anche del suo rapporto con la società: "n questi ultimi mesi sono state dette tante cose, sul mio rapporto con il Presidente, con Galliani e con la squadra, cavalcando tante situazioni in modo spesso non adeguato - ha proseguito - Con il presidente Berlusconi ci sentiamo frequentemente, da quando alleno il Milan non ho mai avuto una discussione con lui, capisce il momento, è dispiaciuto, ma, e l'ho sentito anche ultimamente, mi chiede di stare sereno e di incoraggiare la squadra".

Infine una battuta su alcuni singoli partendo da Pato: "Per lui è un anno importante - ha detto - E' maturato, ha senso di responsabilità. Ci aspettiamo dei gol, da lui che è bravissimo a farli". Promossi anche Boateng e Nocerino, fino ad oggi piuttosto deludenti: "E' normale che quando si sta insieme per due anni e si gioca in un certo modo per due anni, le cose possono cambiare non avendo gli stessi riferimenti - ha concluso - Ma loro sono due giocatori importanti e faranno ancora grandi cose con noi".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata