Al via Europeo Under 21, l' Italia di Mangia cerca gloria in Israele

Tel Aviv (Israele), 5 giu. (LaPresse) - Inizia questa sera l'avventura degli azzurrini di Devis Mangia in Israele per gli Europei dell'Under21. La nazionale italiana, inserita nel girone con Inghilterra, Israele e Norvegia, parte con i favori del pronostico ed è alla ricerca di un successo che manca dal 2004. L'undici di Mangia esordirà questa sera contro gli inglesi, sicuramente la squadra più ostica del girone, e se la vedrà poi con Israele l'8 giugno e con la Norvegia l'11. Si qualificano in semifinale le prime due squadre del girone. Non sarà facile tuttavia per gli azzurri conquistare la competizione, anche perché nell'altro girone ci sono nazionali di tutto rispetto come la Spagna, la Germania, la Russia e l'Olanda. Soprattutto la Roja, detentrice in carica della manifestazione vinta nel 2011, spaventa per la presenza di giocatori già affermati come il portiere del Manchester United De Gea, il fantasista dell'Athletic Bilbao Muniain, Thiago Alcantara, Montoya e Tello del Barcellona, oltre alla stella del Malaga Isco.

Anche l'Italia tuttavia si presenta ai nastri di partenza con una rosa di tutto rispetto, alla quale si sono aggiunti due innesti 'pesanti' come quelli di Mattia Destro e di Marco Verratti, gentilmente concessi dal ct della nazionale maggiore Cesare Prandelli. A centrocampo Devis Mangia potrà contare inoltre su certezze come Marrone, Florenzi e Bertolacci, giocatori con alle spalle diverse presenze in Serie A e richiesti sul mercato. Davanti l'ex tecnico del Palermo ha solo l'imbarazzo della scelta. Si va da Immobile a Borini, senza dimenticare Insigne e Gabbiadini. In extremis poi si sono aggregati al resto del gruppo anche Saponara e Regini, reduci dallo sfortunato playoff di Serie B con l'Empoli, che potranno tornare utili nel corso del torneo. La difesa, guidata dal capitano Caldirola, apparentemente sembra il reparto con meno garanzie, ma i numeri parlano chiaro: in questo 2013 l'Under ha raccolto solo vittorie senza subire neanche una rete. Un ottimo biglietto da visita con cui presentarsi all'Europeo.

Per quanto riguarda l'esordio di stasera, alle 20.30 a Tel Aviv con l'Inghilterra, il ct Mangia ha le idee abbastanza chiare. Confermato il 4-4-2, il modulo utilizzato nella marcia di avvicinamento al torneo, l'ex tecnico del Varese getterà subito nella mischia Verratti nel cuore del centrocampo, assistito da Marrone, mentre Florenzi e Insigne agiranno sulle fasce, anche se non è escluso l'impiego di Bertolacci. In attacco l'unico certo del posto è Ciro Immobile. Accanto a lui ballottaggio tra Borini, Gabbiadini e Destro. Difesa a quattro con Caldirola e Bianchetti centrali, Donati e Biraghi sugli esterni. In porta Bardi. L'avventura degli azzurrini può cominciare.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata