Agnelli risponde ad Abete: Sue dichiarazioni decisamente inopportune

Torino, 21 feb. (LaPresse) - Andrea Agnelli risponde al presidente della Federcalcio Giancarlo Abete, tornato ieri sull'argomento Calciopoli. "Ho trovato le sue parole decisamente inopportune. O il presidente commenta tutte le dichiarazioni di tutti gli allenatori tutte le domeniche, oppure non lo fa. Commentare solo le parole del nostro tecnico, questo a noi non sta bene", ha detto il presidente della Juventus a margine della presentazione della candidatura a Torino capitale europea dello sport 2015. "Parliamo solo delle nostre posizioni - ha aggiunto Agnelli - e dei nostri sentimenti. Parliamo solo ed esclusivamente di noi stessi. Vedo che tanti altri si divertono a parlare delle vicende juventine. A noi questo non sta bene, ognuno pensi per sé". Il presidente bianconero si proietta poi alla sfida scudetto di sabato con i rossoneri: "Mi rendo conto che ci sia un po' di nervosismo e che molte persone in questo momento vogliano tutelare i loro interessi. Noi abbiamo un grande privilegio: siamo sereni", così il presidente della Juventus Andrea Agnelli, a margine della presentazione della candidatura a Torino capitale europea dello sport 2015, proiettandosi al big match tra Milan e bianconeri in programma sabato. "Il Milan è favorito, sono i campioni d'Italia, sono ai quarti di Champions. Noi siamo sereni e andiamo a giocarci la nostra partita", così Agnelli.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata