Agnelli: Difficile fare Lord inglesi, Nicchi: Errore? Non so

Torino, 27 gen. (LaPresse) - "E' difficile chiedere di comportarsi da Lord inglesi quando succedono queste cose specie al novantesimo. Io credo che le reazioni facciano parte del mondo del calcio, sono sempre esistite ed esisteranno anche dopo la serata di ieri. Quando certi episodi capitano alla Juventus vengono sempre enfatizzati, ma le reazioni a caldo non vanno strumentalizzate". E' il commento rilasciato ai microfoni di Sportitalia a margine del Gran Galà Aic dal presidente della Juventus, Andrea Agnelli, in merito alle polemiche dopo la gara di ieri sera fra i bianconeri ed il Genoa e le dichiarazioni di Antonio Conte e Beppe Marotta. "Le dichiarazioni di Marotta di ieri sono state molto serene e sull'opportunità di certe scelte riguardo agli arbitri interverrà il designatore. In base alle designazioni future capiremo poi se le dichiarazioni in questione saranno state valutate opportune o meno", ha aggiunto. "Noi abbiamo molte aspettative e sappiamo che rivincere è più difficile rispetto a vincere. Le squadre dietro di noi hanno legittime ambizioni e il Napoli dev'essere considerata una serissima pretendente al titolo, avendo una squadra importante e un allenatore capace". Secondo Agnelli comunque in ogni caso bisogna "guardare avanti" perché alla fine "ad avere ragione sarà chi è primo a maggio".

Nel corso della stessa manifestazione ha preso la parola anche il presidente degli arbitri Marcello Nicchi: "Sull episodio di Juve-Genoa stiamo valutando le cose - ha spiegato - Non ce la sentiamo ancora di dire se è stato un errore o meno ma abbiamo cinvolto il settore tecnico di Fifa e Uefa per avere un parere".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata