Agnelli: 14° posto inaccettabile vale per tutti alla Juve

Torino, 23 ott. (LaPresse) - "Chiunque lavora alla Juventus, dal presidente al magazziniere, deve sapere e avere la consapevolezza che il 14° posto alla è inaccettabile e chiunque lavori alla Juventus, partendo dal presidente fino al magazziniere, sa che deve lavorare per riportare la Juventus nella stagione in corso nelle posizioni che le competono. Quindi il ragionamento è: per la Juventus in generale il 14° posto è inaccettabile". Così Andrea Agnelli nel corso della conferenza stampa al termine della conferenza stampa al termine della Assemblea degli azionisti della Juventus allo Stadium, in risposta al 'rumore' per alcune sue frasi nel discorso introduttivo di questa mattina.

Affrontando i temi più strettamente economici, Agnelli ha detto: "Portando avanti un discorso di crescita dei risultati sportivi si può aumentare il livello delle sponsorizzazioni. Usa, Cina e Giappone sono nuovi mercati di riferimento a cui guardare". Sempre in termini di ricavi, "ad oggi abbiamo già migliorato i risultati rispetto all'accordo con Nike. La distribuzione del merchandising ha una penetrazione superiore e ci può portare ad incrementare i ricavi. Lo stadio è arrivato a un livello di aumenti di ricavi marginali, che potrebbe passare attraverso un aumento di prezzi".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata