Adriano, ancora guai: il brasiliano accusato di legami con narcotrafficante

Roma, 5 nov. (LaPresse) - Ancora guai per Adriano. L'attaccante brasiliano è stato infatti accusato a Rio de Janeiro di legami con un narcotrafficante. A renderlo noto è stato il canale Espn Brasil. Si tratterebbe di fatti relativi al 2007, quando il giocatore comprò una motocicletta e "permise che altri la potessero usare con l'intento di servirsene per effettuare traffico di droga". La proprietà del veicolo fu poi passata dal calciatore alla madre di Paulo Rogerio de Souza Paz, narcotrafficante amico di Adriano. "I narcos - argomenta la denuncia - necessitano di veicoli veloci, specialmente moto che siano legali per non destare sospetti", dice la denuncia per dimostrare il legame di Adriano con i trafficanti.

La procura vorrebbe che Adriano consegnasse il passaporto per evitare una sua fuga all'estero ma il giocatore è attualmente in Francia, dove sta negoziando il suo ingaggio con il Le Havre (serie B francese). "C'è un 99% di possibilità che io possa vestire la maglia del Le Havre - ha detto il giocatore alcuni giorni fa -, in passato ho avuto problemi e commesso errori però l'allegria che provo nello stare in un campo da calcio è più forte di qualsiasi cosa".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata