Abidal saluta in lacrime Barcellona: Ma io avrei voluto restare ancora

Barcellona (Spagna), 30 mag. (LaPresse) - "E' una giornata difficile per me. Ho giocato sei anni in questo club ed è stata l'esperienza più bella della mia vita. Vado via, sicuro di tornare". Con queste parole Eric Abidal ha ufficializzato, in conferenza stampa, il suo addio al Barcellona, dove arrivò nel 2007. Il terzino francese, protagonista di una lunga battaglia contro un tumore al fegato che lo ha costretto ad un lunghissimo stop, ringrazia "tutti i tifosi del club che mi hanno sostenuto". "La mia idea è quella di continuare a giocare - prosegue Abidal - e non cambio idea, se la salute me lo permetterà".

Abidal non ha nascosto che il suo desiderio era quello di restare ancora al Barcellona. "Mi sarebbe piaciuto, ma il club la vede in modo diverso e io devo rispettare la decisione", spiega il francese. "La verità è che sono molto triste", prosegue Abidal che guarda già al futuro: "Ho in programma di proseguire perché ho lottato duramente per tornare a giocare. Alla fine ci sono due strade, proseguire o no. Io continuerò da un'altra parte". Il difensore spiega che inizierà a trattare con altri club solo alla fine del suo contratto con il Barcellona. "Se ho qualche preferenza? No. Mi sarebbe piaciuto concludere la carriera qui. La mia destinazione sarà l'Europa, anche se non so in quale paese". Abidal spiega poi di voler giocare "fino a 35 anni. Credo di poter reggere ancora una-due stagioni. Vedremo poi più avanti". E garantisce sulla sua condizione fisica: "I medici dicono che sono in ottima forma. Non posso dire di essere al top, ma sto meglio di sei mesi fa". Alla conferenza, nella quale il giocatore non è riuscito a trattenere le lacrime, erano presenti molti suoi compagni e e membri dello staff tecnico del Barcellona, tra cui l'allenatore Tito Vilanova.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata