Abete: L'Inter? Nessun legame tra arbitraggi e scudetto 2006

Coverciano (Fi), 4 ott. (LaPresse) - "Moratti? Si è arrabbiato, barra inquietato, ma solo in riferimento ad un arbitraggio che tutti abbiamo giudicato inadeguato". Lo ha detto il presidente della Figc, Giancarlo Abete da Coverciano. Il massimo dirigente federale ha sottolineato come il presidente dell'Inter abbia tenuto "lontano ogni riferimento con cose che nulla centrano con la gestione della partita da parte di un arbitro. Ho apprezzato il suo passo indietro sui riferimenti a Calciopoli, ma su questo possiamo dare ampie garanzie che quello che accade sul campo non ha nulla a che vedere con le normali dialettiche tra società e federazione. Non esista alcuna compensazione".

Abete ha poi parlato di nazionale e dell'impegno di venerdì contro la Serbia. "Dobbiamo arrivare preparati all'impegno di Belgrado anche se abbiamo già ottenuto la qualificazione. In Serbia sarà un test importante, loro hanno necessità di fare punti visto che con Irlanda del Nord, Slovenia ed Estonia sono in corsa per il secondo posto", ha detto Abete. "A Belgrado abbiamo sempre sofferto, l'ultima volta finì 1-1, è un paese che è in grado di creare problemi alla nostra squadra e in particolare i serbi nei giochi di squadra sono sempre competitivi", ha aggiunto.

Dopo la gara di andata a Genova, sospesa per le intemperanze dei tifosi serbi, c'è molta preoccupazione per la questione ordine pubblico: "Non sono preoccupato per la sicurezza, sono stato in Serbia la settimana scorsa, abbiamo firmato un accordo con la federazione serba, visitato il loro centro tecnico inaugurato da Blatter e Platini. Per loro la qualificazione all'Europeo è importante sotto l'aspetto delle risorse".

"Cassano e Balotelli insieme? Sono giocatori di qualità, esprimo classe e creatività ma sappiamo che le partite sono limitate ed è giusto che il ct le valuti ancora più importanti", ha detto ancora Abete. "Tanti sfizi non possiamo toglierceli, ma dobbiamo costruire una squadra che sia pronta ad essere competitiva per i prossimi Europei", ha aggiunto Abete. "La Figc sta cercando di preparare al meglio un Europeo importante per tutto il calcio italiano, cercheremo in collaborazione con Lega e società di trovare le opportunità di fare qualcosa in più", ha concluso Abete.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata