60 campioni scrivono a Monti: 'Appoggi candidatura Roma a Olimpiadi'

Roma, 8 feb. (LaPresse) - "Caro presidente, manca ormai pochissimo tempo allo scadere del termine per la presentazione del dossier di candidatura di Roma i giochi olimpici e paralipici del 2020". Così esordisce una lettera aperta, pubblicata oggi da diversi quotidiani, tra cui Corriere della sera, Repubblica e Gazzetta dello sport, indirizzata al presidente del Consiglio Mario Monti e firmata da 60 atleti italiani, campioni di varie discipline. Tra loro la campionessa olimpica di sci Deborah Compagnoni, la campionessa di nuoto Federica Pellegrini, il campione mondiale di motociclismo Valentino Rossi, il campione mondiale di ginnastica Jury Chechi e il portiere della nazionale di calcio Gianluigi Buffon. "Nel corso della nostra carriera - spiegano nella lettera pubblicata a pagamento in una intera pagina - abbiamo avuto l'onore di vestire la maglia azzurra e di dare lustro all'Italia in tutto il mondo. E' stato il frutto di anni di sacrifici, di impegno e di grandi rinunce. Anche l'Italia è oggi chiamata ad affrontare importanti sacrifici ma, come nello sport, la motivazione decisiva è la prospettiva di un grande risultato".

"Per il nostro Paese - continuano gli atleti - questo risultato è il proprio futuro. Siamo convinti che riportare le olimpiadi in Italia darebbe a tutti, in particolare ai giovani, quella sferzata di ottimismo di cui il Paese ha bisogno anche per risvegliare l'orgoglio nazionale. Presidente, ci sentiamo al suo fianco nella grande opera che sta conducendo e siamo lieti che lei condivida i nostri sentimenti. E' per questo che le chiediamo - proseguono - di non far mancare il sostegno del Governo a questa sfida straordinaria, un'occasione irripetibile per il rilancio e lo sviluppo del Paese. Giochiamo questa partita: possiamo vincerla tutti insieme".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata