E' la 14esima tappa della Ciclismo Cup. In gara atleti di primo piano

Non avrà una lunga storia alle proprie spalle, ma l’albo d’oro del Gran Premio Bruno Beghelli è ricco di nomi importanti e l’edizione 2017 della corsa è arricchita dalla presenza di alcune stelle del ciclismo mondiale e giovani di grandi prospettive. Alla 14^ tappa della Ciclismo Cup  parteciperanno 26 team di cui 12 del WorldTour. Astana, Cannondale, Movistar, Sky, Bahrain Merida: queste sono solo alcune delle squadre che animeranno la corsa e porteranno in strada corridori del calibro di Thibaut Pinot, Elia Viviani e Sonny Colbrelli. Il Gran Premio, giunto alla 22^ edizione, nacque nel 1996 in memoria di Bruno Beghelli, padre del fondatore dell’omonima azienda, e il primo vincitore fu Mario Cipollini, a cui seguirono altri ciclisti di spicco come Damiano Cunego, Alessandro Petacchi e Damiano Pozzato.

 

Il percorso di gara, ormai una tradizione consolidata, partirà da Monteveglio, città natale di Beghelli e sede dell’azienda. Dopo 14 km si passerà dalla provincia di Bologna a quella di Modena e i ciclisti entreranno nel primo dei due circuiti da affrontare, quello del Gessiere: 18 km in pianura, da ripetere due volte, che portano da Castelvetro a Ca’ di Sola. La parte pianeggiante del percorso terminerà al km 60 con il ritorno a Monteveglio, dove inizierà il circuito tricolore di Zappolino. Lungo 13.3 km, ha un dislivello di 200 m e uno strappo di 1.5 km con pendenza del 7.5%. Il terzo, sesto e nono passaggio in cima a questa salita saranno validi per il gran premio della montagna. Terminato il decimo giro inizierà la discesa che porta al traguardo di Monteveglio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata