Il "dottore" ha avuto l'ok e sarà in pista al Mugello

"Ho dato una bella botta. Siamo andati a girare a Cavallara, ad allenarci un po' con la moto da cross. In un salto in discesa sulla destra sono atterrato un metro fuori dalla pista, la moto si è piantata e io ho picchiato per terra in modo molto doloroso". Così Valentino Rossi intervenuto ai microfoni di Sky Sport ripercorre gli attimi di paura dell'incidente avuto su una moto da cross e che ha rischiato di fargli saltare il Gran Premio del Mugello. "Ora sto abbastanza bene, ma l'ho vista scura. I giorni dopo non stavo bene e facevo fatica a muovermi. Ero abbastanza pessimista. Poi da lunedì ho cominciato a migliorare", aggiunge il Dottore. "Al momento ho due problemi: capire se i vari acciacchi mi danno fastidio nel guidare. L'altra è capire la respirazione quando andrò in affanno. In questo caso mi fa male. Diciamo che più che altro è sulla tenuta", dichiara Rossi. Infine il nove volte campione del Mondo ha sottolineato la sua "grande tristezza per Hayden, un errore pagato in modo gravissimo. Brutto davvero".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata