Gornji Milanovac (Serbia), 19 nov. (LaPresse) – L’Italia Under 21 di Luigi Di Biagio è stata sconfitta in Serbia (1-0) nella sfida valida per il Gruppo 9 delle qualificazioni agli Europei di categoria del 2015. A decidere la gara, la rete di Causic al 15′ della ripresa. E’ la maggior esperienza della nazionale di casa a fare la differenza contro un’Italia comunque generosa. Nel primo tempo è la Serbia a fare la gara, ma l’Italia regge in difesa e prova a rendersi pericolosa in un paio di occasioni con una conclusione di Viviani e uno spunto di Rozzi salvato da Spajic sulla linea. Proteste dell’Italia al 22 per un presunto fallo di mano in area di Causic. Grosso pericolo per gli azzurri al 38′, con il palo colpito da Markovic da due passi.

La Serbia schiaccia la squadra di Di Biagio, che non riesce a ripartire. Nella ripresa gli azzurri accennano ad una reazione, ma passano in svantaggio: traversone dalla sinistra di Causic, il solissimo Mitrovic non arriva ma il pallone finisce comunque in rete, con Bardi ingannato dal pallone. La rete ‘spegne’ gli ardori dei padroni di casa, ma l’Italia fatica a costruire trame offensive davvero insidiose. Nel finale, ultima occasione azzurra con Fedato la cui conclusione viene però rimpallata. La nazionale di casa chiude in dieci uomini per l’espulsione di Markovic a due minuti dal termine. In classifica la Serbia supera proprio l’Italia portandosi a 10 punti. Azzurri restano a quota 9, in testa c’è il Belgio con 13 punti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata

Tag:,