Milano, 24 ago. (LaPresse) – “Molto contento di essere arrivato in una squadra come il Milan”. Così si definisce Giampaolo Pazzini nella conferenza di presentazione con la nuova maglia rossonera. L’attaccante proveniente dall’Inter ha svelato di aver saputo della trattativa che lo avrebbe portato al Milan “solo un paio di giorni prima dell’ufficialità”. In merito al suo ruolo in campo, Pazzini non si sbilancia: “Se ho preferenze? Il mister (Allegri, ndr) sa come gestire campioni, ha vinto lo scudetto, ha le capacità di fare bene e di decidere sulle situazioni. Sono a disposizione, darò tutto me stesso, il mio entusiasmo. Spero di dare una grossa mano alla squadra”. Sullo scambio con Cassano, finito all’Inter, commenta: “Sono legato ad Antonio dai tempi della Sampdoria. Non so quali siano stati i motivi del suo addio. Io posso dire che sono contento di essere al Milan”. Nella nuova avventura, Pazzini ritrova Montolivo: “Ci conosciamo sin da bambini. E’ strano dopo tanti anni ritrovarsi in una squadra come il Milan. Speriamo – ha aggiunto il bomber – di toglierci tante soddisfazioni come in passato”.

“Io sono a posto con la mia coscienza. Sono sincero, ho detto quello che pensavo perché sapevo tutto. Non me l’aspettavo ma sono state scelte loro, le ho rispettate. Le domande sulla questione andrebbero fatte a qualcun altro, non a me”: il ‘Pazzo’ ha offerto la sua versione su quello che è successo durante il ritiro con l’Inter. Al giocatore sarebbe stato annunciato di essere fuori dai piani del club nerazzurro e lo stesso giocatore lo ha poi annunciato ai tifosi. Oltre a questo punto, Pazzini ha parlato anche del nuovo Milan e della freddezza di buona parte della piazza rossonera: “Sono cambiati tanti giocatori in questo club, capisco che non sia semplice da fuori vedere un Milan così diverso ma credo possa essere uno stimolo per noi ridare entusiasmo alla piazza”. Infine, un riferimento al suo predecessore Inzaghi: “Mi basterebbe fare la metà di quanto ha fatto lui in carriera”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata