Zhang Ziyi attrice de 'La tigre e il dragone' vince causa per diffamazione

Pechino (Cina), 18 dic. (LaPresse/AP) - L'attrice cinese Zhang Ziyi de 'La tigre e il dragone' ha vinto la causa di diffamazione intentata contro un sito web con sede legale negli Stati Uniti, ottenendo un risarcimento danni dall'importo non precisato. L'attrice aveva citato in giudizio la China Free Press Inc. una società non-profit con sede nel North Carolina, che opera come Boxun News, sito di notizie dedicato alla promozione della libertà di parola e della democrazia in Cina.

La Zhang ha querelato il sito per aver pubblicato nel 2012 notizie in cui veniva dichiarato che lei sarebbe stata una prostituta e che avrebbe avuto rapporti sessuali a pagamento con funzionari governativi cinesi guadagnando più di 100 milioni di dollari. La Boxun News ha rimosso l'intera serie di articolo su Zhang Ziyi dal sito web scusandosi e ritrattando le notizie come "negative e non vere".

L'attrice ha portato in tribunale la Boxun News e il fondatore della China free press, Weican Null Meng, cittadino americano, per aver danneggiato la sua reputazione e i suoi interesse commerciali dopo che quegli articoli sono stati ripubblicati da tutti i media nel mondo. Candidata all'Oscar con la 'Tigre e il dragone', Zhang è stata catapultata tra le celebrità più note al mondo. tra gli altri suoi film anche 'Colpo grosso al drago rosso - Rush Hour 2' e 'Memorie di una geisha', 'The Horsemen'. E' stata acclamato per il suo ultimo film 'The Grandmaster'.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata