X Factor, è l'ora della finale. Chi vincerà tra Maneskin, Nigiotti, Nicitra e Samuel?
Giovedì sera l'ultimo scontro. Gli ospiti: Ed Sheeran, Tiziano Ferro e i Soul System. Cattelan: "È un programma arrogante"

Nessuna crisi del settimo anno per 'X Factor'. Parola di Nils Hartmanm, direttore delle produzioni originali di Sky. Anzi, i numeri dimostrano l'esatto contrario, con 25 milioni di voti ricevuti e 6,5 milioni di interazioni sui social.

Il talent targato Sky non accenna a diminuire la sua forza sul pubblico e, alla vigilia della finale al Mediolanum Forum di Assago, è il conduttore Alessandro Cattelan a svelarne la formula magica del successo: "E' un programma spettacolare e anche un po' arrogante, perché non ha paura delle proprie ambizioni. Vuole primeggiare e a volte è addirittura un miracolo riuscire ad andare in onda, ma nessuno si tira mai indietro". E forse questo è uno dei motivi per i quali il giovane presentatore mette un'ipoteca anche sulla prossima stagione, anche se con Sky "stiamo parlando - spiega - sto lavorando ad altre cose con loro, sto scrivendo una sitcom, e c'è 'E poi c'è Cattelan' che si amplierà".Intanto, la concentrazione è tutta sulla finale di 'X Factor'. Il palco del Forum, allestito e progettato da Luca Tommasini come "un abbraccio fisico", sarà al centro di una scenografia mozzafiato, con braccialetti luminosi come quelli utilizzati dai Coldplay nei loro concerti. Per non parlare delle dimensioni: 750 metri quadri di palco, 250 di passerelle. Ottomila saranno gli spettatori nel palazzetto. Ma i protagonisti saranno loro, i quattro finalisti. E' inutile negarlo: a oggi i favoriti sembrano essere i Maneskin di Manuel Agnelli e Enrico Nigiotti di Mara Maionchi. In coda Lorenzo Licitra e Samuel Storm.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata