X-Factor, Arisa: Simona falsa. Ventura: Frères Chaos presuntuosissimi

Milano, 23 nov. (LaPresse) - Fuoco e fiamme a X-Factor, con Arisa che dopo l'eliminazione dei suoi Freres Chaos ha accusato brogli al televoto e si è scagliata prima contro Elio, poi contro Simona Ventura, a cui ha urlato di essere "Falsa". Tutto è cominciato con l'eliminazione dei i due fratelli marchigiani Fabio e Manuela Rinaldi, gli ultimi artisti del team di Arisa (a dire di Simona "Presuntuosissimi") a cui il pubblico ha preferito il pupillo della Ventura Davide Mogavero. Arisa, visibilmente tesa, ha frainteso l'annuncio del presentatore Alessandro Cattelan, e quando ha sentito nominare i suoi pupilli è corsa loro incontro sorridente, convinta che fossero rimasti in gioco. Fabio invece l'ha spinta via stizzito, ed è andato ad abbracciare l'altro giudice Morgan, con cui sin dall'inizio della stagione è stata evidente un'intesa artistica e una forte simpatia.

Ma è nella prosecuzione della serata con 'Xtra Factor' che i toni si sono incendiati. Fabio ha fatto dietrologia, accusando Elio di essere "scorretto e cattivo" e di aver giocato "in modo strategico", e la sorella gli ha fatto eco osservando che Elio si è lasciato andare a una acredine personale per l'esclusione di due delle sue tre cantanti in gara, Yendry e Nice, eliminate nella puntata della scorsa settimana. "È una perdita per il programma che i Frères Chaos siano usciti" ha detto Morgan, ed Elio ha risposto indspettito "Non ti ho visto così scandalizzato quando è uscita Nice". Arisa si è sentita presa in causa e ha reagito sopra le righe: "Senti Elio, ma pensi che gliela dia a Morgan per fargli dire che gli piacciono i Frères Chaos?".

Simona si è scagliata contro la collega di giuria e le sue capacità di gestione dei suoi ragazzi. "Grazie a Dio c'è un pubblico che ascolta, perché se fosse per te io li avrei sempre cacciati fuori sempre". La sorellina Chaos Manuela ha preso parola chiedendo alla Ventura perché fosse "stata così falsa da far complimenti fino alla sesta puntata". "Perché io ho uno spirito critico" ha risposto Simona, e a quel punto Arisa, è saltata su, picchiando i palmi delle mani sul tavolo e urlando "Perché sei falsa Simona, è la verità".

"Il pubblico sovrano - ha fatto notare Morgan con un paragone azzardato - duemila anni fa ha salvato Barabba". A questo punto Arisa ha rilanciato mettendo in dubbio la validità del televoto. "Quando si arriva al tilt Simona Ventura e i suoi ragazzi sono stranamente sorridenti, c'è qualcosa che non va" ha rilanciato. "Io non insegno la presunzione ai miei ragazzi, insegno ad accettare il televoto - ha ribattuto irritata Simona - tu hai perso la testa e loro sono presuntuosissimi". Il presentatore ha sottolineato che il voto è regolare e controllato da un notaio, ricusando l'attacco di Arisa.

A questo punto, il fratello Chaos Fabio ha diretto di nuovo sui giudici la sua rabbia, ed ha accusato la Ventura e la vocal coach Paola Folli complottare contro di loro in base a frasi che avrebbe letto su un foglio abbandonato in sala prove. "Accuse vergognose - ha ribattuto la Ventura contro Arisa - questi sono i Frères Chaos, sono presuntuosissimi, e tu ne sei colpevole". È intervenuto quindi il direttore artistico della trasmissione Luca Tommassini, sgridando i due esclusi e chiedendo "Rispetto per quei quattro signori, perché qui non è mai successa una piazzata del genere". "I vocal coach - ha quindi spiegato Tommassini - assistono alle prove generali e scrivono note per tutti e quattro i giudici, come preferiscono, quelle che sono le loro impressioni, e insieme decidono con i giudici cosa può essere detto e non detto. Non avete scoperto niente di nuovo e trovo molto sgradevole che vi permettiate di dire una cosa del genere". Questa la memorabile uscita di scena dei Freres Chaos, ed è difficile immaginare che riescano a rientrare su un altro proscenio.

Questa mattina Arisa ha presentato le scuse sulla sua pagina di Facebook. "Chiedo scusa per i modi cruenti che ho, fanno parte del mio carattere e non me ne vergogno, ma questa sera ho esagerato. Mia madre dice sempre che il pensiero deve fare da filtro tra il cuore e la lingua e io non lo so fare". "Contare fino a 10 prima di parlare - prosegue Arisa - è questo che dovrei fare per imparare a dire la cosa giusta al momento giusto, ma io non voglio dire cose per compiacere qualcuno e neanche per ferire. Sono una fan della verità, solo che dovrei calcolare sempre che ciò che è vero per me non corrisponde alla verità per gli altri o comunque alla verità assoluta e faccio solo grandi casini per me stessa in primis. Non so giocare, sono sempre io, a casa, sul palco, ovunque. Chiedo scusa a Simona, a Sky, a tutte le persone che lavorano sodo a questo programma, cercherò con impegno di stemperare i miei umori bollenti".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata