Will Smith: Rifiutai Django perché pensavo di non essere protagonista

Los Angeles (California, Usa), 26 mar. (LaPresse) - Will Smith ha rifiutato il ruolo protagonista del film 'Django Unchained', che alla fine è andato a Jamie Foxx, perché non pensava che Django fosse il personaggio principale della storia. L'attore è stato inizialmente contattato da Quentin Tarantino per interpretare la parte dello schiavo liberato nello 'spaghetti western' vincitore di due Oscar, per la migliore sceneggiatura e miglior attore non protagonista. Parlando a Entertainment Weekly, Smith ha detto di aver rifiutato la parte perché sentiva che Christoph Waltz, nei panni di King Schultz, era il vero conduttore del film e non Django. "Django non era il principale, almeno così sembrava, io ho bisogno di essere il vero protagonista e invece lo era l'altro", ha detto Will Smith, spiegando la sua scelta.

"E' andata così: 'No Quentin, ti prego, ho bisogno di uccidere il cattivo". Nonostante l'impressione iniziale, il film è stato pubblicizzato con Foxx come star del film. Anche se ha apprezzato il prodotto finito, interpretato anche da Leonardo DiCaprio, Samuel L. Jackson and Kerry Washington, ha considerato la pellicola "brillante, solo non per me". Il prossimo film con cui Will Smith tornerà sul grande schermo sarà il fantascientifico 'After Earth' che gli vedrà accanto suo figlio 14enne e l'attrice Jada Pinkett-Smith.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata