Vespa ad Anzaldi: Intervista a Riina jr fu approvata da direttore Rai1
"L'intervista - precisa - fu commentata in studio, tra l'altro, da Antonio Emanuele Schifani, figlio di uno degli agenti della scorta di Falcone ucciso nell'agguato commissionato da Totò Riina"

 "In merito alla dichiarazione dell'onorevole Anzaldi, ricordo che l'intervista a Salvo Riina fu approvata prima della registrazione dal direttore di Rai 1 e prima della messa in onda dal direttore editoriale delle Rai". Lo dichiara in una nota il conduttore di Porta a Porta, Bruno Vespa. "L'intervista - precisa - fu commentata in studio, tra l'altro, da Antonio Emanuele Schifani, figlio di uno degli agenti della scorta di Falcone ucciso nell'agguato commissionato da Totò Riina".

"Il giorno successivo furono nostri ospiti Caterina Chinnici, figlia del capo dell'ufficio istruzione di Palermo, Rocco Chinnici e Giulio Francese, figlio del giornalista Mario Francese, entrambi uccisi dalla mafia. Negli anni precedenti, senza alcuna polemica,  Enzo Biagi aveva intervistato Luciano Liggio, "Maestro" di Totò Riina e Michele Sindona. Così come nel programma Servizio Pubblico di Santoro venne intervistato Angelo Provenzano, figlio di Bernardo. Altri giornalisti avevano intervistato Raffaele Cutolo e i capi dei casalesi. In nessun caso - conclude Vespa - ci fu discussione".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata