Venezia 77, la kermesse si apre con l'omaggio a Morricone
Venezia 77, la kermesse si apre con l'omaggio a Morricone

"Lacci" di Daniele Lucchetti è il primo film in proiezione, Leone alla carriera per Tilda Swinton

Con un'impeccabile esecuzione di 'C'era una volta in America' l'orchestra Roma Sinfonietta ha aperto ufficialmente la 77esima Mostra cinematografica di Venezia: un omaggio al recentemente scomparso Ennio Morricone, compositore e direttore d'orchestra. A dirigere c'era proprio il figlio di Ennio, Andrea Morricone. Dopo una lunga standing ovation, la regina della kermesse Anna Foglietta ha dato il via alla cerimonia d'inaugurazione sottolineando "l'importanza nel fare cultura in sicurezza". Tilda Swinton è stata la prima a ricevere il Leone dell'edizione per la carriera. Subito dopo di lei insieme sul palco i direttori artistici dei principali festival cinematografici europei: oltre al 'padrone di casa' Alberto Barbera, Carlo Chatrian (Berlinale), Thierry Fremaux (Festival de Cannes), Lili Hinstin (Festival di Locarno), Vanja Kaludjeric (Rotterdam Film Festival), Karel Och (Karlovy Vary) e José Luis Rebordinos (San Sebastian). Un momento emozionante per ribadire l'importanza e il valore dell'arte cinematografica in segno di solidarietà per l'industria del cinema, duramente colpita dalla pandemia. Non solo, anche per sottolineare come i festival non si limitino a essere delle vetrine promozionali per mostrare il meglio della creatività di autori e cineasti, ma siano sempre più centri di cultura, luoghi di formazione al servizio di giovani registi e pubblico. 


Con le dovute precauzioni dovute all'emergenza coronavirus, il Festival si è aperto con la proiezione di "Lacci" di Daniele Lucchetti. Il film, tratto dal romanzo di Domenico Starnone, per il New York Times uno dei 100 migliori libri del 2017, è ambientato nella Napoli dei primi anni '80, quando il matrimonio dei due protagonisti Aldo e Vanda entra in crisi dopo che il marito si innamora della giovane Lidia. Trent'anni dopo, Aldo e Vanda sono ancora sposati. Un giallo sui sentimenti, una storia di lealtà e infedeltà, di rancore e vergogna. Un tradimento, il dolore, una scatola segreta, la casa devastata, un gatto, la voce degli innamorati e quella dei disamorati. inizia nella Napoli dei primi anni '80, quando il matrimonio dei due protagonisti Aldo e Vanda entra in crisi dopo che il marito si innamora della giovane Lidia. Nel cast spiccano stelle del cinema italiano come Alba Rohrwacher, Luigi Lo Cascio, Laura Morante, Silvio Orlando, Giovanna Mezzogiorno, Adriano Giannini, Linda Caridi e Francesca De Sapio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata