Venezia 74, Santamaria vince il Premio Siae per l'esordio alla regia
Alla Mostra del Cinema l'attore è diventato regista: ha esordito con il cortometraggio "The Millionairs"

Quasi vent'anni di carriera interpretando i personaggi più disparati, ma a Venezia 74 Claudio Santamaria viene premiato come regista. Il cortometraggio con cui esordisce dietro la macchina da presa si chiama The Millionairs ed è tratto dall'omonima graphic novel di Thomas Ott, un thriller ambientato in una lunga notte in montagna. 

Prodotto dalla GoonFilms di Gabriele Mainetti e distribuito da LuckyRed, il film di 14 minuti è stato presentato alle Giornate degli Autori della Mostra del Cinema di Venezia, dove è stato molto apprezzato. La Siae, la Società Italiana degli Autori ed Editori al Lido di Venezia, ha deciso di assegnare a Santamaria il Premio al talento creativo.

"Da sempre le Giornate degli Autori premiano il cinema del coraggio capace di sorprendere. La SIAE intende segnalare ogni anno, all'interno del programma delle Giornate un nuovo talento capace di esprimere la sua creatività misurandosi con linguaggi e forme della narrazione diversi. È questo il caso di Claudio Santamaria che ha scelto una graphic novel per dar forma sullo schermo ad un linguaggio da regista innovativo nel misurarsi coi generi e con la pura visualità dell'immagine. Lo fa con un racconto noir che è anche metafora del nostro tempo", questa la motivazione della menzione speciale Siae.

Nell'ambito di questa 74esima edizione della Mostra, Santamaria è anche il protagonista del film di un altro esordiente, una commedia che lo vede recitare al fianco di Sara Serraiocco: Brutti e cattivi di Cosimo Gomez.

 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata